gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, Rick Wright: “ecco quali sono i migliori album di sempre”

Gli amanti dei Pink Floyd sanno che uno dei tratti caratterizzanti della formazione britannica è dettato dalla collaborazione con uno dei musicisti fondamentali, eppure maggiormente sottovalutati, per la band stessa: Rick Wright. A lungo sottoposto a problematiche di qualsiasi natura, e riguardanti soprattutto il difficile rapporto con Roger Waters (che lo licenziò prima della pubblicazione di The Wall, salvo poi richiamarlo come musicista collaboratore), Richard Wright rappresenta l’essenza stessa dei Pink Floyd, nonché un motore della formazione stessa. Eppure, anche in un contesto di questo tipo, le ispirazioni non sono mai mancate, e hanno caratterizzato i progressi artistici che i Pink Floyd hanno ottenuto: citandovi le dichiarazioni dello stesso Wright, vi parliamo degli album migliori di sempre secondo il suo giudizio.

Le dichiarazioni di Rick Wright sui suoi album preferiti

Nel parlarvi di quali sono gli album migliori di sempre per Rick Wright, non possiamo fare a meno di considerare anche quelle dichiarazioni che sono state rilasciate dallo stesso britannico, che ne parlato nello specifico, parlando di quali sono gli elementi che l’hanno portato a scegliere gli album citati successivamente. In merito a Passion di Peter Gabriel, ad esempio, ha spiegato: “Mi sento molto vicino a questa musica. Penso che per molti versi Peter ascolti la musica come la sento io, quindi devo dire che è uno spirito affine”. 

Nel parlare del prodotto di Brian Eno, invece, ha spiegato: “Mi ha sconvolto quando l’ho sentita la prima volta – piena di loop di batteria, campioni e paesaggi sonori, roba che ora diamo davvero per scontato, ma che non si sentiva in tutti i circoli musicali più progressisti dell’epoca”. E ancora, nello specifico dei Talking Heads: “Non riuscivo a smettere di suonare ‘Once In A Lifetime’ quando ho ricevuto l’album per la prima volta, perché era l’esempio perfetto di quel fantastico trucco dei Talking Heads in cui combinano l’eccentricità con un vero orecchio melodico. Non è facile da fare, soprattutto se si cerca di mantenere una certa integrità. Con questa band si capiva sempre che non scrivevano per fare pubblicità – facevano solo la musica che sentivano veramente. C’era qualcosa di incredibilmente spontaneo in loro”.

Gli album migliori di sempre per Rick Wright

Avendo considerato le dichiarazioni precedenti di Rick Wright, che hanno portato a spiegare quali siano le caratterizzazioni fondamentali degli album scelti come migliori, vogliamo citarvi la classifica relativa agli album migliori di sempre per Rick Wright. Il musicista dei Pink Floyd ha indicato, nello specifico, dieci prodotti di grandissimo livello, che vi citiamo di seguito. Il tratto caratterizzante di questi album, come si può notare, è la grande differenza tra questi stessi, a dimostrazione di un atteggiamento poliedrico che caratterizza l’arte di Rick Wright. 

  • Music From Big Pink – The Band
  • Jeff Beck’s Guitar Shop – Jeff Beck
  • Appalachian Spring: Bernstein Conducts Copland – Aaron Copland
  • Porgy and Bess – Miles Davis
  • My Life In The Bush Of Ghosts – Brian Eno & David Byrne
  • Passion – Peter Gabriel
  • The Royal Scam – Steely Dan
  • Remain in Light – Talking Heads
  • Symphony Number 3 – Henryk Górecki
  • The Colour of Spring – Talk Talk
Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.