gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, Roger Waters si rivela: “Questa è la cosa più terrificante che abbia mai fatto”

Nel corso di una lunga intervista, Roger Waters ha avuto modo di rivelarsi attraverso una serie di dichiarazioni di grande livello, che hanno sottolineato molto del suo carattere e della sua personalità. Il leader dei Pink Floyd è conosciuto da tutti per un’ideologia forte, che l’ha accompagnato durante tutto il suo periodo artistico all’interno della formazione britannica. Non è dunque un mistero che, all’interno delle sue interviste, Roger Waters parli di politica, di ideologia, di società e di tanti altri discorsi che molto spesso vengono poco spesso menzionati nella storia della musica ma che, allo stesso tempo, non caratterizzano di certo un’eresia. Eppure, al di là di queste considerazioni, Roger Waters ha parlato di quale sia stata la cosa più terribile che gli sia accaduta durante la vita. 

Roger Waters tra ideologia e socialismo

Nel parlare del suo secondo album in studio, che l’ha portato ad affrontare temi ideologici e sociali, Roger Waters si è espresso parlando di socialismo e di ideologia in generale; questi discorsi hanno da sempre caratterizzato, nella vita e nella carriera del leader dei Pink Floyd, una delle componenti principali del pensiero del britannico.

Contrariamente a quanti pensano che musica e ideologia debbano essere un qualcosa di distinto, Roger Waters ha sempre pensato nella coesistenza di questi due concetti. Nello spiegarsi, Waters ha dichiarato: “Sono sempre stato incatenato a quel tipo di idea socialista e umanitaria secondo cui ci deve essere un modo migliore per farlo. Dobbiamo iniziare a scartare l’idea che in qualche modo il socialismo ha perso e il capitalismo ha vinto, e il libero mercato è la risposta a tutto e tutto funzionerà da solo e tutti vivranno felici e contenti. No, non lo farà. Non funzionerà. “

Qual è la cosa più terribile accaduta durante la vita di Roger Waters?

Nell’intervista che l’ha visto protagonista, Roger Waters ha parlato anche di quale sia l’avvenimento più terribile che sia accaduto durante la sua vita. Nulla che riguardi la musica e nulla che abbia a che fare con i Pink Floyd. Protagonista di quest’atto è suo figlio, Harry, oltre che la sua scuola, dove Waters è stato invitato a parlare della sua vita e della sua carriera. Essere il leader della formazione più celebre di sempre e avere paura di rapportarsi ad un gruppo di circa 80 ragazzi potrebbe sembrare come un controsenso, eppure…

Queste le sue dichiarazioni: “La cosa più terrificante che abbia mai fatto. L’idea di stare di fronte ad un 80ina di bambini di 10 anni era assolutamente terrificante. Sono serio. Non riuscivo a dormire per settimane. Non riuscivo a pensare a cosa avrei fatto. Era davvero strano, non riuscivo a capire perché ero così spaventato. Quindi è qualcosa che ho dovuto affrontare. E l’ho trasceso in qualche modo. Non so cosa sia successo, ma è successo qualcosa di interno.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.