25 February, 2021, 07:39

Pink Floyd, una cover di Wish You Were Here andrà online per scopi benefici questa sera

Con la situazione pandemica che continua a mettere alle strette l’intero sistema lavorativo internazionale, settori come quello dello spettacolo stanno pagando un prezzo davvero carissimo. Se gli artisti che più amiamo possono accusare il colpo con meno fatica, ad uscirne realmente a pezzi sono tutti i lavoratori dello spettacolo. Personale dalle capacità straordinarie, che rende i sogni di noi appassionati realtà, allestendo palchi e curando tutto ciò che riguarda l’aspetto scenico e tecnico-funzionale dietro agli eventi, tristemente sospesi a data da destinarsi. Sono moltissime le iniziative a scopi benefici indette nel corso dell’ultimo anno a tal riguardo, una delle più belle sarà disponibile alla visione dal vivo su Youtube alle 20.00, una cover di Wish You Were Here dei Pink Floyd cantata da ben 100 persone.

La cover di Wish You Were Here online, i particolari dell’evento

La cover di Wish You Were Here oggetto di quest’articolo, sarà online alle 20.00 di questa sera, come detto. L’evento è stato organizzato al fine di raccogliere fondi per tutti quei musicisti e membri dell’entourage colpiti gravemente dall’emergenza pandemica, visto l’abbandono da parte delle istituzioni, condiviso da gran parte degli Stati. In ogni caso, il ricavato sarà devoluto ad Helpmusicians.org, AgeUK ed NHS.

Ad indire l’evento, il bassista dei DeeExpus, David Anderson che, in un comunicato, ha spiegato: “A tutti noi manca qualcuno. Tutti desideriamo che le persone che ci mancano siano qui con noi. Che si tratti di persone che sono andate via vittime del COVID, o che si soffra l’isolamento forzato da amici e famiglia. Penso che tutti, a livello globale, stiano sentendo il bisogno di esprimere questa sensazione e che questa iniziativa fosse il modo migliore per farlo. Volevo che, per la canzone, fossero utilizzati 100 voci di coro. Mi sembrava importante raggiungere questo numero. Ci sono poche cose tanto toccanti quanto tutte queste persone unite a cantare con grande emozione.

I particolari del video

Alla fine, la clip dal vivo conterrà il contributo di ben 113 voci. All’iniziativa benefica per i lavoratori dello spettacolo, non ha aderito soltanto il pubblico inglese. A prestare la voce per la cover del grande classico del 1975 dei Pink Floyd che titola il loro leggendario nono album, artisti provenienti da Olanda, Germania, Francia, Italia, Grecia, Nuova Zelanda, America del Sud e del Nord e Canada. Tutte le voci presenti, sono state registrate con l’ausilio di telefoni cellulari e computer. In più 25 tra i coristi più creativi, hanno registrato interi video, che saranno inclusi nella versione finale che verrà, a breve, proposta dal vivo su Youtube. Di seguito, riportiamo il link per assistere alla performance.

https://www.youtube.com/watch?v=jMcHl3CIuA&feature=youtu.be

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)