gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pino Daniele: La storia e il significato di Dubbi Non Ho

Pino Daniele è stato uno degli artisti più istrionici ed importanti sulla scena musicale contemporanea. La sua opera non ha solo rivestito di brillantezza il panorama musicale nostrano, ma soprattutto, l’ha messo in risalto sul piano internazionale. Sin dai suoi esordi, Pino è stato il fautore di una rivoluzione sonica straordinaria, che affondava le radici nei borghi di Napoli, pur essendo profondamente contaminata dalle attitudini visionarie della musica d’oltreoceano. Da sempre grande estimatore del Jazz e del Blues, Daniele ha messo la firma su alcune delle opere più evocative della musica contemporanea. In pochissimo tempo, Pino riuscì a diventare la voce di una città controcorrente; libera dagli stereotipi e più forte delle controversie che, ormai da secoli, l’attanagliano.

Pino Daniele è stato e sarà per sempre la rappresentazione più eclettica di Napoli in musica, vista la caratura elevatissima della sua discografia, capace di eludere l’ineluttabilità della morte. Quando Pino lasciò le sue spoglie terrene nel 2015, il mondo della musica cadde in un profondo stato di shock. Il suo apporto sulla comunità chitarristica moderna è, a tutt’oggi, profondissimo; le sue doti di cantautore innate, inoltre, hanno reso la sua musica per tutti, affermandosi come un vero e proprio fenomeno di costume. In quest’articolo, abbiamo raccolto la storia ed il significato di una delle pietre miliari più famose nella discografia di Pino Daniele, la meravigliosa Dubbi Non Ho.

La storia e il significato di Dubbi Non Ho di Pino Daniele

Per scendere nei particolari della storia e del significato di Dubbi Non Ho di Pino Daniele, occorre fare luce sull’album straordinario in cui è stata inclusa. La canzone, infatti, fa parte di uno dei dischi di maggior successo dell’iconico cantautore. Intitolato Dimmi cosa succede sulla terra, l’album uscì nel 1997 ed è il sedicesimo in studio di Pino Daniele. Il disco sfiorò il milione di copie vendute, diventando il secondo più venduto quell’anno; quello stesso anno Daniele si aggiudicò la vittoria al Festival Bar. Sin dalla sua uscita, l’album riscosse i plausi unanimi di pubblico e critica, svettando nelle classifiche nazionali.

Nell’album, Pino Daniele scelse di trattare tematiche globali, dalla solidarietà tra i popoli, all’amore, come sentimento di unione e ideale nobile. È proprio l’amore ad affermarsi, nel disco, come emozione principale e punto nevralgico delle digressioni dell’autore. La traccia che evoca maggiormente il sentimento è proprio Dubbi Non Ho. Una canzone dal climax mediterraneo, con ritmi rilassanti e percussioni dal gusto esotico.

La line up che ha accompagnato Pino nel corso delle sessioni d’incisione per l’album svolse un lavoro eccellente in Dubbi Non Ho che, al suo significato madido d’emozione, unisce un groove meticolosamente studiato e arricchito dal sound unico della chitarra e della voce di Pino. Dubbi Non Ho è una delle canzoni d’amore più belle nella storia della musica italiana, in cui parole intrise di significato, si adagiano con leggiadria su un tappeto di note avvolgente. La traccia rimane, a tutt’oggi, una delle più famose di Pino Daniele grazie alle sue sfumature magiche e sognanti.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)