gtag('config', 'UA-102787715-1');

Prince: nuova statua in suo onore a Paisley Park

Prince è scomparso da ormai quattro anni, ma l’amore dei fans nei suoi confronti non accenna a diminuire. Riconosciuto come geniale compositore e polistrumentista, Prince è stato capace di raggiungere più volte la vetta delle classifiche grazie a brani che ancora oggi sono conosciuti, cantati ed amati, come per esempio: “Purple Rain”, “Kiss” o “I Would Die 4 U”. Per la gioia dei suoi ammiratori, una nuova statua commemorativa dell’artista è stata messa in esposizione a Paisley Park.

Prince: la stori adi Paisley Park

Paisley Park, per chi se lo stesse chiedendo, non è un semplice parco, ma, come recita la home page del sito web: “Un luogo dove arte, musica, moda e cultura sono celebrate, potenziate e ispirate dallo spirito visionario e creativo di Prince.”. La struttura, che per più di trent’anni è stata la casa del musicista, ad oggi è aperta al pubblico, su volere di Prince stesso.

Inoltre la struttura prese il proprio nome anche ad una canzone di Prince, che per l’appunto si intitola “Paisley Park”, il primo singolo ad essere stato estratto dall’album del 1985 “Around The World In A Day”. L’album non ricevette alcun tipo di pubblicità e non venne neppure passato in radio, ma ciò nonostante raggiunse il primo posto delle classifica di vendita, aggiudicandosi du dischi di platino

Paisley Park, dove non ci sono limiti alla cratività

Quando Prince scrisse “Paisley Park” ebbe la visione di un luogo dove regnavano pace e amore, ove non vigeva alcun tipo di regola a limitare la creatività dell’artista. Questo scenario divenne realtà ne momento in cui vennero avete le porte di Paisley Park nel 1987. Da allora questo luogo ha ispirato rispetto, idee, comunità, connessione, spiritualità e ha portato avanti l’eredità creativa di Prince.

La statua rappresentante il “Love Symbol”

Mediante le pagine social della struttura è stata comunicata l’esposizione di una statua in onore del cantante, alta più di tre metri e larga due, raffigurante il famoso “Love Symbol” di Prince, che univa insieme i tradizionali simboli che simboleggiano il sesso femminile e quello maschile. Il simbolo fece per la prima volta la sua comparsa nel 1992, comparendo anche sulla copertina dell’omonimo album. L’anno successivo, nel 1993, come è noto Prince cambiò legalmente il suo nome in simbolo, detenendo così “L’artista precedentemente noto come Prince”.

Prince: “Paisley Park è nel tuo cuore”

Alla base della scultura è posta una targa che recita alcuni versi del sopracitato brano “Paisley Park” del 1983. Nella fattispecie viene riportato: “Per amore è il colore / Questo posto impartisce (Paisley Park) / L’ammissione è facile, dì semplicemente / Credi e vieni a questo / Posto nel tuo cuore / Paisley Park è nel tuo cuore. “. La statua è viola ion onore di quello che probabilmente è il brano più nottola mondo di Prince, vale a dire “Purple Rain”, ed è stata posizionata davanti all’ingresso.

Parlando della nuova installazione, il direttore esecutivo di Paisley Park, Alan Seiffert, ha dichiarato: “L’installazione del simbolo dell’amore è un altro momento emozionante per noi di Paisley Park nei nostri continui sforzi per celebrare l’eredità di Prince. Con le sfide che il nostro mondo sta affrontando, siamo felici di condividere un pezzo che mette in mostra questa espressione di creatività e libertà.”

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com