gtag('config', 'UA-102787715-1');

Puddle Of Mudd: il cantante della band risponde alle critiche

I Puddle Of Mudd sono un gruppo Alternative Metal proveniente dagli Stati Uniti, formatosi nel 1992 a Kansas City, per opera del cantante e fondatore Wes Scantlin. Sebbene siano stati più volte inseriti nell’annovero di artisti esponenti della corrente del Nu Metal, i Puddle Of Mudd non hanno mai adottato soluzioni stilistiche e compositive appartenenti al movimento, pur essendone contemporanei.

Sebbene il gruppo e, in particolare, il loro frontman, siano sempre stati al centro di controversie più o meno gravi; i Puddle Of Mudd sono riusciti più volte a raggiungere il successo internazionale, verso la fine degli anni ’90 e l’inizio del Terzo Millennio. Ad oggi, Wes Scantlin è tornato a far parlare di sé per una performance a dir poco deplorevole del celeberrimo brano dei Nirvana, About A Girl.

Va detto che le clip incriminate risalgono, in realtà, alla fine di gennaio del 2020; ciò nonostante, uno scherzo del fato o, se vogliamo, dell’algoritmo di Youtube, ha riportato il video in auge destando l’assoluto disappunto dei fan della band di Kurt Cobain che; immediatamente, si sono detti a dir poco indignati per la terribile performance. Wes Scantlin è stato criticato da milioni di persone in maniera più o meno aspra; così, il cantante ha deciso di rispondere ai suoi detrattori.

Il cantante dei Puddle Of Mudd risponde alle critiche

Non solo l’artista, ma l’intera band è finita nell’occhio di un ciclone mediatico di proporzioni enormi; vedendosi al centro di un asprissimo dibattito nel quale, Scantlin, viene accusato di aver rovinato una pietra miliare della storia della musica moderna.  La risposta dei Puddle Of Mudd, comunque, non è tardata ad arrivare. Un post su Instagram rilasciato tramite l’account ufficiale della band vede un Wes Scantlin sicuro di sé e, in particolare della sua opera, accusando, a sua volta, i suoi detrattori, definendoli invidiosi: “Vola più in alto rispetto a coloro che provano a buttarti giù”, esordisce il post.

“Sono al mio massimo in questo momento – continua il cantante – ed è tutto ciò che conta davvero. Prego per tutti voi perché ci teniamo. L’invidia è tossica e logora le persone. Coloro che provano invidia rappresentano una mera perdita di tempo. Noi abbiamo scelto di andare avanti con il sorriso”. Nel post, il cantante dei Puddle Of Mudd, non fa solo riferimento ai problemi riscontrati dopo aver eseguito About A Girl dal vivo. Scantlin, infatti, ha scelto di argomentare, seppur velatamente, riguardo i numerosi problemi con la giustizia contro i quali ha dovuto lottare negli ultimi anni. Il musicista è stato anche arrestato più volte. Nel 2019, invece, i Puddle Of Mudd hanno pubblicato il loro ultimo album, intitolato Welcome To Galvania al quale, è seguita la promessa di Wes Scantlin di ricominciare, intraprendendo una nuova fase della sua vita, lontano dai demoni del passato.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)