gtag('config', 'UA-102787715-1');

Puscifer: la storia della band più misteriosa del mondo

I Puscifer sono la band più misteriosa del mondo? Forse molti di voi non conosceranno affatto una delle più misteriose band del panorama contemporaneo. Si tratta di un progetto parallelo e dal forte carattere sperimentale dell’attuale cantante dei Tool, Maynard James Keenan. Il cantante, oggi 56enne e pieno dei più diversi interessi fuori dal campo musicale (è infatti uun ristoratore e uomo d’affari) non ha assolutamente voglia di fermarsi dal fare delle cose valide, musicalmente parlando. Il Nostro ha detto che ci sono stati vari problemi con questo progetto e indubbiamente il lockdown ha dato una prospettiva diversa allo sviluppo di questo progetto.

Il nuovo disco dei Puscifer è nato durante il Covid-19?

Maynard James Keenan ha infatti detto che ci sono stati diversi alti e bassi negli ultimi mesi e le sue attività musicali, e non, hanno avuto dei momenti difficili. Per questo motivo, il cantante ha deciso di concentrarsi di più sui propri progetti personali che non riguardavano la musica. Ma la musica fa indubbiamente parte della sua persona e così ha deciso di continuare a lavorare sul nuovo album dei Puscifer, il quarto per l’esattezza. Il titolo del disco è Existential Reckoning e si preannuncia un disco veramente particolare. Il 90% del disco è stato completato all’inizio di questo particolare 2020, proprio durante i momenti più difficili dell’epidemia di Covid-19.

I riferimenti e le ispirazioni del nuovo album dei Puscifer

Già l’apparenza estetica di questo disco e della band in totale appare decisamente particolare. Ci sono riferimenti agli alieni, a immagini particolare e a ciò che riguarda il grottesco e l’alieno. Maynard Keenan ha affermato che in realtà i veri alieni siamo noi esseri umani che viviamo in questa terra così unica. Ovviamente dietro alle sue parole e a questo nuovo progetto c’è una bella dose di umorismo e una dose di sensibilità musicale hi-fi decisamente marcata. Non è un caso che il cantante viva a meno di 300 miglia di distanza dall’Area 51.

L’alter ego di Maynard James Keenan

Per questo nuovo progetto, che ha il nome, come suddetto, di Existential Reckoning, tutto parte da una figura particolare Billy D. Si tratta di una specie di Man in Black che possiede solamente una bottiglia di vino e una misteriosa valigetta. È una figura asessuata e che in qualche modo rappresenta, molto metaforicamente e quasi filosoficamente, il cantante del gruppo. Questo personaggio si è perso nei deserti del sud-ovest degli Stati Uniti e quindi si muove completamente inconsapevole di ciò che gli è attorno. Sembra proprio di capire che si tratta di una sorta di concept album dalle forti tinte sperimentali.

Futuro del rock?

In realtà però Maynard è quello che dà l’idea, gli altri musicisti fanno il resto. Lui dà l’impronta e gli altri musicisti suonano, lui in realtà va solo a sistemare le cose. Di base però c’è sempre un senso di ironia molto particolare. Anche la diversità musicale e pure caratteriale dei vari compagni di band e dei suoi membri rispetto al suo leader. Cosa possiamo aspettarci allora? I Puscifer sono la band più misteriosa del mondo, senza dubbio.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.