gtag('config', 'UA-102787715-1');

Qual è l’album più metal dei Led Zeppelin?

Non c’è dubbio: nella storia della musica sono poche le entità che sono riuscite a creare un qualcosa di incredibile così come i Led Zeppelin. La formazione britannica è riuscita, con la sua musica, i suoi testi, le sue sonorità e i suoi simboli, a fare la storia e a creare uno spartiacque importantissimo nel rock. Eppure, una grande formazione la si riconosce grazie al suo eclettismo, alla sua capacità di orientarsi in orizzonti differenti e la band di Robert Plant e Jimmy Page non è certamente da meno: in più di un’occasione i Led Zeppelin sono stati chiaramente metal, e l’hanno dimostrato in più di un’occasione. Ma qual è stato l’album più metal della band britannica?

I più grandi lavori metal dei Led Zeppelin

A dirlo non è la nostra redazione, ma Geezer Butler, bassista di una delle band più pesanti di sempre, i Black Sabbath. Butler ha affermato, riferendosi ai Led Zeppelin: “I Led Zeppelin ci hanno aperto la strada. Erano la cosa più pesante, fino a quando non siamo arrivati. Hanno avviato il genere”.

Non si tratta soltanto di dichiarazioni di riconoscenza, ma di parole che tengono conto del valore di una band che, fin dai suoi esordi, ha saputo realizzare prodotti di grande livello. Basti pensare, a proposito di Led Zeppelin I, a Dazed And Confused, che stupì non poco la critica del tempo. Con Presence, che al pari di Physical Graffiti – di cui parleremo successivamente – i Led Zeppelin raggiunsero picchi metal mai visti e che fecero dubitare di quale etichetta dovesse assumere la formazione di Robert Plant e Jimmy Page.

L’album più metal dei Led Zeppelin

Se tutti quelli sopraccitati sono i più grandi lavori metal dei Led Zeppelin, la formazione britannica ha realizzato un album che, più di tutti, può ritenersi metal: parliamo, senza dubbio, di Physical Graffiti. Il sesto album in studio della formazione britannica, pubblicato nel 1975, è un disco unico nel suo genere.

L’unico doppio album della band gode di un trattamento artistico e di sonorità che spaziano molto oltre il semplice rock o hard rock, sfiorando il metal pesante vero e proprio, generato maggiormente dalla chitarra di Jimmy Page e dalla batteria di John Bonham. Insomma, la conferma è chiara: amare i Led Zeppelin è possibile qualunque sia il proprio genere preferito, grazie al grandissimo lavoro che la band ha realizzato nel corso della sua carriera.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.