gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May: “Abbiamo fatto qualcosa di più dei Beatles”

I Queen hanno scritto alcune delle pagine più importanti nel grande libro della storia del Rock. Spinti da un incommensurabile amore per la musica, la band capitanata, un tempo, da Freddie Mercury, ha raccolto sotto la propria ala milioni di persone che, a tutt’oggi, portano alto il lascito dei Queen. Non è un segreto che, nei suoi esordi, il gruppo di Bohemian Rhapsody sia stato spinto verso la luce dei riflettori dall’ammirazione che i singoli membri della band provavano nei confronti dei mostri sacri del Rock che, all’epoca, imperversavano nelle classifiche di vendita internazionali. I componenti dei Queen, infatti, idolatravano, come tutti i giovani, le grandi Rock Star del momento come Beatles e Jimi Hendrix, tra le altre.

Brian May, in particolare, si è espresso moltissime volte riguardo l’apporto dei Beatles sulla sua carriera musicale. Il leggendario chitarrista dei Queen ha rivelato in diverse occasioni che, i Fab Four, abbiano rappresentato un punto di svolta per lui in gioventù. Come sappiamo, dopo la morte di Freddie Mercury, Roger Taylor e Brian May si sono impegnati nel perseguire il loro obiettivo di tenere vivo lo spirito indomito che aveva reso i Queen leggendari.

Coadiuvati da Adam Lambert, ad oggi May e Taylor continuano ad infiammare platee oceaniche con show impressionanti. Il gruppo è in procinto di rilasciare un nuovo album dal vivo, intitolato Around The World. Nel corso di una recente intervista in cui a Brian May si sono uniti il resto dei Queen, il chitarrista ha rivelato di cosa la band sia stata capace, che neanche i Beatles sono riusciti ad eguagliare. In quest’articolo, ne riportiamo le parole.

Brian May: “Ecco cosa hanno fatto i Queen più dei Beatles”

Brian May, Roger Taylor ed Adam Lambert sono comparsi insieme in occasione di un’intervista promozionale per il sopracitato album dal vivo in uscita. Il disco, conterrà i momenti migliori delle performance più memorabili che hanno eseguito nel corso degli ultimi sette anni passati in tour insieme. In realtà, i Queen erano ancora on the road, impegnati nella prosecuzione del Rhapsody Tour, interrotto dall’emergenza sanitaria globale da COVID-19. Come detto, Brian May si è soffermato, ad un certo punto dell’intervista, su qualcosa che, a suo dire, i Queen sono stati capaci di fare a differenza dei suoi amatissimi Beatles.

Sia i Queen che i Beatles non sono solo state tra le Rock Band più importanti nella storia della musica moderna. Il legame intercorso tra i membri dei due gruppi, ha reso simili i loro assetti e le proporzioni del loro successo. I membri di entrambi i gruppi, del resto, contribuivano in egual misura alla composizione e alla stesura dei testi che componevano i loro brani.

La coesione dimostrata all’interno di entrambi i gruppi, si rifletteva in studio come sul palco. Purtroppo, però, i Beatles, a differenza dei Queen, non sono riusciti a mettere da parte gli screzi che osteggiavano il quieto vivere della band; collassando dopo solo un decennio di attività. Il leggendario chitarrista Brian May ha spiegato che, i dissidi interni ai Queen contribuirono a rafforzare il legame tra i membri del gruppo, a differenza di quanto accaduto nei Beatles, lasciando che la loro opera continuasse a vivere per decenni.

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)