gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May: “Jimmy Page è un genio, ecco perché”

Lo storico chitarrista dei Queen Brian May ha detto che Jimmy Page è un genio. In particolare, il Nostro ha definito l’ex chitarrista dei Led Zeppelin con il titolo di “Master of Invention”. Ma cosa mai avrà voluto dire? Andiamo con ordine. Brian May ha ricevuto da poco un bel riconoscimento, non certo una cosa che si riceve tutti i giorni. La rivista Guitar World ha infatti organizzato un sondaggio specifico in cui il nostro chitarrista dei Queen ha vinto il premio come miglior chitarrista rock del mondo. E pensate che Brian May è arrivato un gradino sopra Jimmy Page, uno dei suoi più grandi idoli di gioventù.

Brian May andava nella stessa scuola di Jimmy Page

Ma cosa ha detto Brian May riguardo Jimmy Page, l’ormai ex (dato che è esclusa ogni reunion) e storico chitarrista dei Led Zeppelin? Beh, ha detto che Jimmy Page è un genio, ma non solo. Il riccioluto chitarrista dei Queen ha detto che Jimmy fa parte della sua generazione nonostante sia più vecchio di lui solo di qualche anno e pensate che i due avevano frequentato la stessa scuola elementare. Al tempo, così come adesso, Jimmy Page aveva 2 o 3 anni più di Brian May ma il chitarrista dei Queen ancora oggi lo ricorda fin da quando erano veramente dei bambini molto piccoli.

L’ammirazione di Brian May per Jimmy Page fin da giovani

Fin da piccoli Brian May ha dichiarato di aver ammirato il futuro creatore dei Led Zeppelin e nel suo cuore ci sarà sempre uno spazio per Jimmy Page. Ora i due sono amici e qualche volta parlano insieme, confrontandosi sia sui pezzi del passato che sulle nuove leve musicali nel mondo del rock. Per Brian May Jimmy Page è stato un grande maestro dell’innovazione e invenzione di nuove tecniche chitarristiche e merita grande rispetto. Secondo il chitarrista dei Queen, è stato proprio Jimmy Page a trasformare e far evolvere per sempre il genere hard rock, fino a toccare elementi puramente metal. E chiamatelo poco!

La voglia di sfondare e diventare delle rockstar

Brian May ha ammesso: “Non mi stanco mai di ascoltare tutti gli album dei Led Zeppelin e non lo farò mai in futuro. E pensare che è qualcosa di ironico perché eravamo ragazzi che cercavamo di fare le nostre cose e speravano che un giorno potessimo diventare delle rock star e vivere la nostra vita. Avevamo quella sensazione ascoltando “Communication Breakdown” e “Good Times Bad Times”, mi ricordo molto bene quella sensazione strana. Era come se dicessimo “Oh mio Dio, stiamo finalmente facendo quello che vogliamo fare e io devo arrendermi a tutto questo oppure devo mettermi a lavorare e studiare maledettamente tanto”.

Le carriere dei due rockers

Tra i due, forse quello che ha avuto la carriera più duratura è stato Brian May anche dopo la morte di Freddie Mercury. Jimmy Page, fin da giovane, è stato molto legato al mondo dei turnisti tanto da essere uno dei turnisti di studio più richiesti quando era più giovane. E poi, Page aveva suonato con Eric Clapton e con molti altri bluesman degni di nota.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.