gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May parla degli artisti che hanno influenzato il gruppo di Freddie Mercury

Brian May ha spiegato quali sono stati le influenze musicali che hanno portato alla nascita dei Queen in origine. Va detto subito che i nomi sono principalmente due che, almeno in apparenza, non sembrano avere molte affinità con la band. Una di queste sono ovviamente i Beatles, i principali architetti del suono dei Queen e del loro modo di scrivere. L’altro riguarda principalmente il chitarrista Brian May ed è uno dei grandi della musica e soprattutto della chitarra: Jimi Hendrix. Vediamo allora le influenze dei Queen, gli artisti che hanno influenzato il gruppo e cosa ha detto con precisioni il chitarrista Brian May.

DA ERIC CLAPTON A JIMI HENDRIX

I Queen di Freddie Mercury sono una delle grandi band rock, su questo non ci piove. I critici sono d’accordo sul fatto che il loro stile musicale passa dal pop leggero, all’opera rock, al rock più aggressivo, fino al rockabilly arrivando anche all’heavy metal. Brian May, in una recente intervista alla rivista Guitar World, ha parlato proprio di questo. Il Nostro ha dichiarato: “In quel tempo ero molto interessato a Eric Clapton e Jimi Hendrix, e questo mi stava cambiando davvero la vita. Per me e per noi, Hendrix era il grande Dio della chitarra“. Indubbiamente sono già due ispirazioni non da trascurare, anzi. Gli artisti che hanno influenzato la band sono dei grandissimi nomi del rock.

L’INFLUENZA DEI BEATLES SUI QUEEN

Ed ecco che Brian May ha finalmente parlato dei Beatles come influenza per i Queen. Ha detto: “Non riesco ancora a capire da dove provengano queste canzoni e questi artisti. È come se venissero da un altro pianeta. Dal punto di vista artistico vengo da Buddy Holly e dai Crickets, dagli Everly Brothers e dai Beatles. I Beatles hanno costruito la nostra bibbia per quanto riguarda la composizione musicale, l’arrangiamento e la produzione. Per me The White Album è un catalogo completo su come utilizzare uno studio per costruire canzoni. Happiness Is a Warm Gun e Dear Prudence sono esempi incredibili di come la musica possa essere usata per dipingere un’immagine su una tela.

DAI BEATLES A JOHN LENNON

Come i Beatles, i Queen non si sono mai dati per vinti. Per Brian May ci sono molte analogie tra i Queen e i Fab Four. Ha detto: “In un certo senso, i Beatles non si sono mai lasciati scoraggiare perché non potevano suonare le canzoni dal vivo. Siamo diventati appassionati nel costruire e suonare gli strumenti musicali in studio, ma anche nel farli vivere e cantare su un palcoscenico“. Non è un caso che quando John Lennon morì nel dicembre 1980 i Queen resero omaggio cantando Imagine ad un concerto di Londra il giorno successivo. Tra le altre cose, Freddie aveva dichiarato che John Lennon era un artista incredibile, era un genio assoluto e lo ha sempre preferito nei Beatles, a volte senza sapere perché. Sta di fatto che si tratta di uno dei tanti artisti che hanno influenzato la band.

I PROSSIMI IMPEGNI DEI QUEEN

I Queen e Adam Lambert sono attualmente in tournée. Dopo aver suonato in Corea e in Giappone, la band è ora in Nuova Zelanda con il loro prossimo spettacolo che si terrà a Wellington il 5 febbraio. Dopo tre concerti, si recheranno in Australia per sette concerti e un show di beneficenza. La band non verrà nel Regno Unito fino a giugno quando farà parte 10 spettacoli all’O2 di Londra e due alla Manchester Arena.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.