gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen: chi era destinato a sostituire Freddie Mercury dopo la sua morte?

Sostituire un’icona come Freddie Mercury non dev’essere affatto un compito semplice e, se avete qualche dubbio, andate a chiederlo ad Adam Lambert. Il cantautore ed attore statunitense -diventato celebre per le sue esibizioni al programma “American idol“- infatti, si è trovato nel difficile compito di dover sostituire il leggendario frontman dei Queen Freddie Mercury. Naturalmente qui non si parla solo di voce o stili musicali, ma anche e soprattutto di approccio con il pubblico e presenza scenica: Freddie Mercury, in questo, era ineguagliabile. Certo, ci siamo soffermati più volte sulla figura di Adam Lambert e sulla contrapposizione con Freddie Mercury, ma quello che forse non sapete è che il ruolo di frontman dei Queen era inizialmente destinato a

Queen: chi era destinato a sostituire Freddie Mercury dopo la sua morte?

La storia di Adam Lambert è ormai nota a tutti. L’attore e cantautore classe 1982 ha raggiunto l’apice del successo dopo una serie di esibizioni (per lo più cover di brani dei Queen come l’iconica Bohemian Rhapsody). E, alla fine, non è passato tanto tempo prima che Brian May e Roger Taylor si facessero avanti, proponendo all’artista un provino. Adam Lambert non solo ha convinto i due storici musicisti dei Queen, ma alla fine si è ritrovato perfino a ricoprire il ruolo di frontman di una delle band britanniche più famose al mondo.

Quello che non tutti sanno -come già anticipato- è che questo ruolo era inizialmente destinato ad un altro artista: Jeff Scott Soto, una delle voci più note dell’heavy metal. Classe 1965, Soto può vantare una serie di incredibili collaborazioni: Paul Gilbert, Lita Ford, Zakk Wylde, i Journey e gli House of Lords, giusto per citarne un paio. E, come ammesso dallo stesso Soto, i Queen -prima ancora di mettersi in contatto con Lambert- avevano pensato a lui come possibile frontman.

Jeff Scott Soto: “mi sarei sentito a mio agio nei Queen”

“Naturalmente non posso e non voglio entrare nei dettagli -ha spiegato Jeff Scott Soto- ma all’epoca ci sono state proposte concrete. Tutto ciò è avvenuto molto prima che i Queen contattassero Adam Lambert, ve lo assicuro. Sono molto legato ai membri dei Queen e tengo molto alla loro amicizia… quindi meglio chiudere qui il discorso. Vi assicuro, però, che ci sono stati e come dei contatti tra me e la band britannica.”

 

Per Soto -così come per chiunque altro artista- sarebbe stato un onore ed un piacere provare a ricoprire il ruolo una volta affidato a Freddie Mercury:

“Per me sarebbe stato un onore: è come se Freddie Mercury facesse parte del mio DNA. E, chiariamoci, non sto facendo un paragone, voglio solo sottolineare quanto io sia stato influenzato dal suo stile e dalla sua musica. Quindi, in conclusione, nei Queen ci sarei potuto entrare senza troppi problemi.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)