gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Freddie Mercury e la storia di quella scelta estetica detestata dal pubblico

Freddie Mercury ha rappresentato, nel corso degli anni e della sua incredibile carriera, non soltanto un incredibile cantante, ma anche un esteta nel senso stretto del termine; il leader dei Queen ha sempre curato la sua immagine in modo ottimale, sapendo come rapportarsi al suo pubblico e ai suoi fan anche attraverso un’immagine continuamente rinnovata, e quanto più possibile vicina ad un’idea di stile che sapesse adattarsi alle tendenze del tempo o alle precise volontà ideologiche dello stesso cantante britannico. Eppure, non sempre i cambiamenti estetici di Freddie Mercury sono piaciuti al pubblico, tanto che – in un’occasione – i fan di Freddie Mercury decisero di contestare una sua scelta in modo anche piuttosto esemplificativo: vi parliamo di quella scelta estetica di Freddie Mercury che poco piacque al suo pubblico, che per questo motivo decise di contestarlo.

Freddie Mercury e la scelta dei baffi

Diciamocelo senza troppi giri di parole: uno dei marchi di fabbrica di Freddie Mercury è quello dei baffi, tanto che il cantante britannico li ha avuti per la maggior parte della sua vita e carriera, ed acquisendo gradualmente consolidata con gli stessi. Tuttavia, all’inizio della sua carriera, il leader dei Queen non era solito portare i baffi, e la sua scelta estetica di lasciarseli crescere fu improvvisa, quasi destabilizzante per il suo pubblico.

La prima volta in cui si poté osservare Freddie Mercury con i baffi fu il videoclip di “Play The Game”. La canzone, scritta da Freddie Mercury e inserita all’interno del celebre album The Game, non solo vide – nel suo videoclip ufficiale – il leader dei Queen portare i baffi per la prima volta, ma anche Brian May suonare, in maniera piuttosto insolita, una Fender Stratocaster bianca. Due novità che fecero storcere abbastanza il naso al pubblico della formazione britannica, a quanto pare estremamente conservatore rispetto ad alcuni contenuti che difficilmente volevano veder toccati.

La reazione del pubblico britannico all’utilizzo dei baffi di Freddie Mercury

Se nel corso degli anni Freddie Mercury ha assimilato una figura incredibilmente emblematica e rappresentativa con i suoi baffi, grazie anche all’apprezzamento del suo pubblico, in un primo momento la scelta non fu digerita dal pubblico britannico, che iniziò a ribellarsi alla scelta del proprio idolo, in maniera anche piuttosto pratica. La storia racconta di continue lettere – cariche di indignazione – che furono scritte dai fan di Freddie Mercury al leader dei Queen.

Non solo: gli stessi fan inviarono, all’interno di queste lettere stesse, anche numerosissime lamette, per invitare il britannico a fare ciò che doveva, ovvero tagliarsi i baffi. Insomma, un piccolo aneddoto anche piuttosto curioso, che sottolinea quanto importante fosse l’immagine di Freddie Mercury nel mondo della musica e non solo. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.