gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, il batterista dei Queen Roger Taylor ha in mente il sequel di “Bohemian Rhapsody”?

Il batterista dei Queen Roger Taylor si è lasciato andare a una lunga intervista per Rolling Stones. Pare che egli abbia in mente il sequel di “Bohemian Rhapsody”“Se qualcuno escogiterà un piano interessante, forse ci penseremo. Ma ci sono così tanti sequel che non rispettano il film originale”. Forse è quindi troppo presto per parlarne, dal momento che il batterista doveva essere in tour con i Queen + Adam Lambert. La pandemia di COVID-19 ha purtroppo fermato tutto e così il batterista ha deciso di trascorrere il tempo suonando per i fatti suoi, guardando molti documentari e stando con la sua famiglia.

Come ha trascorso la quarantena Roger Taylor?

Taylor ha detto di aver passato molto tempo con i suoi familiari e ha rivelato: “Ho una barca e sono riuscito a salirci e a fare un giro nel mezzo del Mediterraneo. Siamo molto fortunati ad essere lì. Siamo riusciti a scappare. È un posto bellissimo e sottovalutato.” Roger Taylor ha parlato della sua vita durante il blocco forzato e la quarantena, ha parlato della sua nuova canzone da solista “Isolation” e della possibilità di un sequel di “Bohemian Rhapsody“. Ancora non c’è nulla di certo e Roger ha preferito concentrarsi sul presente.

Cosa fare ora?

Il batterista dei Queen è tornato sul tour con la band dicendo: “Abbiamo fatto il tour più incredibile di sempre. Quando siamo tornati a casa, è scoppiato tutto. Siamo stati molto fortunati lì [in Australia], ma purtroppo abbiamo dovuto annullare il nostro tour europeo per quest’anno. Abbiamo rinviato tutto e lo faremo l’anno prossimo, ne sono certo. Ora ci sono davvero tante cose in sospeso e ci vorrà un po’ prima di tornare alla normalità. Non sono impazzito. Ma riesco a capire le persone che vivono in appartamenti piccoli o in un ambiente urbano in una città . Lo troverei molto difficile. Sono stato in grado di uscire e raggiungere il mare senza avvicinarmi a nessuno”.

Il nuovo brano di Roger Taylor

Come ha scritto il pezzo “Isolation”? Roger ha raccontato: “Quando sono tornato a casa a Surrey, vicino a Londra, sono andato in studio, dato che ce l’ho lì. Ero appena entrato e ho messo giù subito il pezzo. Era dopo quelle nove settimane che ci avevano permesso di viaggiare. Alla gente sembra piacere il brano, il che è una cosa positiva per me. Era davvero una canzone del momento, solo una reazione totale alle circostanze. Stavo pensando a come ha influenzato tutti il COVID. […] Un sacco di persone sembrano ignorarlo ora e un sacco di persone soffriranno, penso, per questo”.

I pezzi nascosti e la passione per…

Taylor ha rivelato: “Ho un paio di cose in rete negli ultimi cinque anni circa. Ho una piccola raccolta di canzoni che vorrei pubblicare ad un certo punto. Quando ne avrò abbastanza di tutto, sarebbe bello farlo uscire. Una delle cose che mi è piaciuta molto nel blocco è l’output di Bob Dylan. È stato così fantastico sentirlo tornare. Adoro il suo nuovo album. I brani che ha pubblicato uno per uno, “I Contain Multitudes” e “Murder Most Foul”, sono fantastici. Mi ha davvero fatto molto piacere durante quelle settimane“.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.