Alec Baldwin Donald Trump, Don't Stop Me Now, SNL

Queen: il “Presidente Trump” ha cantato Don’t Stop Me Now a SNL

Qualcuno poteva mai immaginare che, tra coloro che hanno cantato almeno una volta Don’t Stop Me Now in vita, ci fosse anche Donald Trump? Prima di andare a fondo con la figura del Presidente degli Stati Uniti e di lodarlo o criticarlo per la sua scelta, occorre fare subito chiarezza: ciò che è accaduto a SNL (Saturday Night Live, un programma satirico piuttosto in voga negli Stati Uniti) è stato un momento parodico che non si verifica di rado all’interno della televisione americana. Il “Presidente Trump” di cui parliamo, che ha cantato il brano dei Queen in modo distorto, è un personaggio di Alec Baldwin.

La storia di Don’t Stop Me Now, canzone capolavoro dei Queen che rende felici

Rilasciata nel 1979 ed è estratta come secondo singolo dall’album Jazz, pubblicato un anno prima, Don’t Stop Me Now rientra sicuramente nel novero di quelle canzoni che hanno fatto la storia dei Queen, divenendo veri e propri pezzi pregiati all’interno della discografia dei britannici.

La canzone, un inno alla sfrenatezza soprattutto sessuale, è stata scritta da Freddie Mercury ed è caratterizzata dalle tante sovrapposizioni vocali tipiche dello stile dei Queen. Una ricerca britannica, condotta su studi scientifici e pareri raccolti da sondaggi nel Regno Unito, ha votato questa canzone come quella che meglio riesce a rendere felici.

La carriera di Alec Baldwin e gli scontri con Donald Trump

Quella di Alec Baldwin non è certamente una carriera legata al solo successo ottenuto all’interno di Saturday Night Live, attraverso il personaggio satirico del “Presidente Trump”. L’attore e produttore cinematografico statunitense, che ha vinto tre Golden Globe, tre Emmy e otto Screen Actors Guild (per la serie tv 30 Rock), può vantare una candidatura agli Oscar come miglior attore non protagonista nel film The Cooler.

L’attore, che può vantare presente notevoli in Notting Hill, Patto con il Diavolo, The Departed – Il bene e il male, A Star is Born (cameo) e, per l’appunto, The Cooler, non è certamente nuovo a scontri con Donald Trump. Il suo personaggio, che ha ottenuto grande successo all’interno dello show televisivo SNL, ha mandato su tutte le furie il presidente americano, oggetto di una satira pungente e molto apprezzata.

Il “Presidente Trump” canta Don’t Stop Me Now e Donald Trump si infuria


Nel corso del’ultima puntata del Saturday Night Live, prima della stagione estiva, Alec Baldwin e gli altri partecipanti della puntata di SNL si sono riuniti nel cantare Don’t Stop Me Now. Come sempre, dopo il primo verso cantato secondo il testo dei Queen, la canzone si è evoluta al fine di divenire satirica e colpire direttamente Donald Trump, che ha reagito con una serie di tweet.

Tra questi, uno ha affermato che programmi televisivi di questo tipo sono “manipolati e corrotti” e quindi nemici del popolo. Poi il Presidente si è rivolto direttamente a Baldwin, dicendogli di chiedersi se azioni di questo tipo potessero minacciare la sicurezza della sua famiglia.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.