18 January, 2021, 00:00

Queen, la storia di come Adam Lambert è diventato il cantante della band

Dopo la morte di Freddie Mercury, i Queen hanno impiegato diversi anni per trovare un nuovo frontman, prima di affidarsi alla voce di Adam LambertBrian MayRoger Taylor si sono dovuti impegnare non poco, ma alla fine sembrano aver trovato la persona giusta per portare avanti il loro progetto musicale. Come hanno fatto a trovare Lambert? Quali passaggi hanno seguito prima di scegliere proprio lui? Scopriamo insieme la breve storia di come Adam sia diventato il leader di un gruppo così straordinario.

L’obiettivo di May e Taylor di continuare a fare musica

Dopo l’addio di Mercury nel 1991, Brian MayRoger Taylor non avevano alcuna intenzione di fermarsi. I due hanno così portato avanti il marchio Queen affidandosi a vari cantanti occasionali, come ad esempio Paul Rodgers dei Bad Company. Tuttavia, tali progetti non hanno avuto lunga durata e la band ha scelto una nuova personalità carismatica, ossia quella di Adam Lambert. Un ragazzo energico, un cantante capace di tenere il palcoscenico senza entrare in competizione diretta con Freddie. Vediamo come l’hanno conosciuto.

Come Brian May ha conosciuto Adam Lambert

Nel 2009, Brian May aveva saputo da alcuni fan che c’era un artista che avrebbe potuto fare al caso suo. Lo ha dichiarato in occasione di un’intervista rilasciata a Louder Sound“Eravamo in un periodo caratterizzato dai talent show televisivi come American Idol. Mi segnalavano di un ragazzo incredibile che aveva cantato una delle canzoni dei Queen e che sarebbe stato favorito per vincere quell’edizione del talent”. Ovviamente, corrispondeva al nome di Adam Lambert. Brian si collegò su Youtube, allora piattaforma di streaming agli inizi, per visionare un filmato del giovane cantante. Stava interpretando Bohemian Rhapsody e rimase piacevolmente sorpreso dal suo talento puro“Tante persone mi inviarono messaggi nella casella di posta e consideravano quel ragazzo come il naturale successore di Freddie, da portare con noi in tour”.

L’inizio della collaborazione tra i Queen e Adam Lambert

Fin da subito, tra i QueenAdam Lambert scoccò una certa simpatia. Roger Taylor prese parte ad una puntata di American Idol per esibirsi con l’artista, ma quest’ultimo doveva rispettare alcuni impegni pregressi. Verso la fine del 2011, le due realtà musicali scelsero di esibirsi insieme in occasione di uno spettacolo di premi a Belfast, in Irlanda del Nord. “Abbiamo fatto alcuni giorni di prove e abbiamo suonato The Show Must Go On, We Will Rock You e We Are The Champions, dal vivo sulla TV britannica. La collaborazione ha rapidamente funzionato. Abbiamo pensato di provare qualche concerto per vedere cosa succedesse”, ha poi rivelato May in un altro dialogo.

La nuova era dei Queen

Fu così che il 30 giugno 2012 fu una data molto importante sia per i Queen che per Adam Lambert. Diedero vita al loro primo spettacolo completo in senso assoluto e la collaborazione musicale va avanti fino ad oggi. “Ormai Adam è uno di noi, fa parte della nostra famiglia”, ha sottolineato il celebre chitarrista. Lambert non ha mai cercato di imitare Freddie Mercury. È proprio questo uno dei motivi per i quali i fan lo hanno preso rapidamente in simpatia, senza dimenticare la personalità e il talento vocale fuori dal comune.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)