gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, la storia di I Was Born To Love You in cui Freddie Mercury rischiò la vita

Anche se originariamente aveva debuttato sul primo disco solista di Freddie Mercury Mr. Bad Guy, I Was Born To Love You è spesso considerata una canzone dei Queen. Andiamo a vedere la storia di questo brano così bello e così pop. La canzone ha diversi assoli di chitarra e sovrapposizioni di voci, elemento che anche i Queen facevano molto spesso nei loro pezzi, come in Bohemian Rhapsody. La canzone, va detto, ha un sapore più pop rispetto alla maggior parte delle canzoni dei Queen. Il gruppo scelse di inserirla nel disco postumo Made in Heaven del 1995, uscito 4 anni dopo la morte del loro leader. Pensate che Freddie Mercury rischiò la vita durante il videoclip.

I campionamenti del brano

Una delle scelte che aveva fatto il suo autore Freddie Mercury aveva fatto un po’ discutere i fan e la critica. Aveva infatti aggiunto linee vocali da canzoni precedenti già pubblicate dai Queen, come il pezzo “A Kind Of Magic”, in particolare la parte che recita “Haha is magic!”. Oppure anche campionamenti da “Hammer to Fall“, altro celebre pezzo dei Queen suonato al Live Aid del 1985. Va detto che comunque non è la canzone da solista più bella di Freddie Mercury, ma avercene di pezzi così nella storia del rock.

Un pezzo suonato dal vivo

Queen rielaborarono la canzone per l’album Made in Heaven nel 1995 in modo che gli altri membri suonassero le loro parti strumentali sulla traccia originale. Alla fine la canzone, da una canzone tipica del mondo disco, diventò una canzone rock. La versione dei Queen ha poi alcune differenze dall’originale e include altri campionamenti delle voci di Mercury tratte anche da “Living on My Own“. La canzone fece il suo debutto dal vivo nel tour del 2005 in Giappone cantata da Paul Rodgers. Brian May e Roger Taylor scelsero di eseguire la canzone in acustico. Anche durante i concerti di Queen + Adam Lambert in Corea del Sud e Giappone il gruppo scelse di suonare per la prima volta dal vivo la Versione simile a quella del disco.

Freddie Mercury rischiò di morire

Il video della versione originale di I Was Born To Love You vede la regia di David Mallet e girato negli Limehouse Studios di Londra, ora non più esistenti. Il video ricevette la direzione artistica di Arlene Phillips e mostra Freddie che canta davanti a un muro di specchi, poi corre con una donna prima di concludere con un ballo. Pensate che il regista disse: “Decidemmo di montare un enorme, potentissimo, riflettore sulla sua testa. Dopo circa mezz’ora, i suoi capelli cominciarono, letteralmente, a fumare. Ricordo di avergli urlato di scappare via da li prima di bruciare completamente. Ero terrorizzato“,

Le versioni in tv… orientali

La canzone è apparsa nelle molteplici pubblicità televisive, principalmente in Giappone. La versione originale di Mercury apparve nella pubblicità televisiva della società di cosmetici giapponese a metà degli anni ’80. La versione dei Queen è stata pubblicata come singolo esclusivamente in Giappone nel febbraio 1996, perché la canzone è stata utilizzata in una pubblicità televisiva di uno dei liquori più venduti del paese. In Malesia, la versione di Mercury, utilizzando un mix diverso, è stata utilizzata nelle pubblicità televisive per promuovere la copertura della Coppa del Mondo del 2018.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.