gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen: perché il testo di ‘Bohemian Rhapsody’ è avvolto ancora oggi da un alone di mistero?

Bohemian Rhapsody è senza ombra di dubbio uno dei migliori brani di tutti i tempi e, a dirlo, non siamo certo gli unici. Pubblicato il 31 ottobre del 1975, l’opera in questione è stata eletta nel 2000 come ‘canzone del secolo’, mentre nel 2019 il video ufficiale del brano ha raggiunto un miliardo di visualizzazioni su youtube. Uno degli aspetti più controversi e misteriosi di Bohemian Rhapsody è sicuramente il testo. Oggi ci concentreremo proprio su questo aspetto analizzando le parole di chi, questo brano, l’ha visto nascere: Brian May.

L’incredibile successo di Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody è uno dei più grandi (e complessi) brani della storia del rock e, questo, ormai è risaputo. Oggi, però, cercheremo di analizzarlo con più attenzione, soffermandoci in particolar modo sull’enigmatico e contorto testo. Nel corso degli anni ci siamo affidati, nella maggior parte dei casi, all’opinione di veri e propri esperti dei Queen come ad esempio Lesley-Ann Jones. Secondo la biografa di Mercury, infatti, Bohemian Rhapsody altro non è che un mezzo utilizzato dal cantante per dichiarare la propria omosessualità ma, quando intervistò il diretto interessato, egli fu molto vago, affermando che il testo trattava ‘semplicemente’ di relazioni di diversa natura.

Secondo Sheila Whiteley, autrice di “Queering the Popular Pitch“, la parola “Mama” ripetuta nel testo si riferirebbe a Mary Austin, amica e compagna di Mercury. Secondo la donna, infatti, nel verso “Mama mia let me goFreddie Mercury si starebbe riferendo proprio alla Austin, implorandola di troncare questa loro relazione. Ma, anche questa teoria, è stata completamente smantellata da Freddie Mercury: “Distruggerei ogni mistero se spiegassi sempre ogni cosa di me stesso e se mi soffermassi su ogni minimo dettaglio. Forse, semplicemente, ho una visione sessuale più ampia rispetto a tantissime altre persone. Penso che la gente dovrebbe solo ascoltare, pensare attentamente e dare il significato che vuole.”

Le teorie sul significato del brano

E, a questo punto, non ci resta altro che affidarci alle parole di chi, con Mercury, ha passato gran parte della sua vita: Brian May.

“Freddie Mercury era una persona molto riservata e complessa. Era irriverente e divertente, ma con una profonda anima. Non si è mai soffermato più di tanto sulla sua infanzia, ma in quel brano c’è molto di se stesso e delle sue origini. E, alla fine, penso che il testo di Bohemian Rhapsody non vada analizzato. Si, insomma, penso che questo sia uno dei motivi per cui amiamo certe canzoni: riescono a trasmettere determinate emozioni e sensazioni anche quando rimangono misteriose. Io ho le mie idee e la mia opinione personale su Bohemian Rhapsody, ma non credo sapremo mai il reale significato del brano e, anche se lo sapessi, non lo direi mai.”

Insomma, a quanto pare sembra proprio che il significato del testo di Bohemian Rhapsody debba rimanere un mistero e, forse forse, era proprio questo l’obiettivo di Mercury: lasciare un senso di irrisolto.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)