gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, spaventoso incendio nella casa di Brian May

Il chitarrista storico dei Queen ha vissuto una brutta disavventura. C’è stato uno spaventoso incendio nella casa di Brian May che ha coinvolto anche il suo studio di registrazione. Per fortuna, la sua dimora nel Surrey, in Inghilterra, si è salvata e il pericolo si è rapidamente dissipato grazie all’intervento dei vigili del fuoco. Ironia della sorte, il Nostro ha elogiato moltissimo i vigili del fuoco e ha sempre sostenuto la lotta contro gli incendi che diversi mesi fa avevano causato ingenti danni in Australia e in California.

Tutto è andato bene

Sul suo profilo ufficiale su Instagram, Brian May ha postato diverse foto insieme a Anne Brummer, amministratore delegato dell’associazione benefica “Save Me“, fondata proprio da Brian May. Oltre alle foto con lei, il chitarrista dei Queen ha fatto vedere gli ingenti danni che la radura e l’ambiente circostante ha subito a causa delle fiamme. Brian si era subito prodigato per mettere in salvo le sue cose più importanti e i suoi beni, sperando nell’intervento celere dei vigili del fuoco. Alla fine tutto è andato per il meglio e Brian ha ringraziato di persona i vigili che hanno rischiato la vita nella brughiera di Sunningdale Golf Course

Le parole di Brian May

May ha detto: Non avrei mai immaginato che potesse accadere qui nel Surrey, in Inghilterra, frondoso e normalmente umido. Abbiamo sostenuto la lotta contro gli immensi incendi in Australia e abbiamo assistito tristemente agli incendi che devastavano la California, ma vederlo accadere nella mia contea natale è stato scioccante e traumatico. Oggi se sono qui devo ringraziare gli incredibili vigili del fuoco che hanno rischiato la vita per contenere questa enorme e pericolosa fornace selvaggia nella brughiera del campo da golf di Sunningdale, che in realtà è adiacente alla mia proprietà. Ieri stavo salvando da casa tutte le cose preziose che era possibile, sotto la minaccia che l’intera cosa andasse in fiamme, ma pregavo che ciò non accadesse”.

Le proteste di Brian May

La BBC ha riferito che le cause dell’incendio non sono ancora state rilevate, ma è probabile la natura dolosa. Brian May ha anche affermato che negli anni la situazione è diventata difficile e insostenibile per contare questi roghi, sparando a zero sul governo. Ha detto: “Proprio come i tagli del governo hanno mandato in battaglia l’NHS orribilmente paralizzato dalla mancanza di fondi. La stessa mancanza di visione ha reso questo paese vulnerabile agli incendi, con un servizio antincendio ridotto in maniera criminale di manodopera e di risorse. Qualcosa è andato terribilmente storto nel processo decisionale dei nostri governatori.”

Il ringraziamento finale

“GRAZIE, vigili del fuoco deli Surrey, Sussex e Hampshire e al team di manutenzione di Sunningdale Golf per aver salvato tutte le nostre pelli. E grazie Callum ed Emily, George e il simpatico uomo di Barcellona per averci offerto un tour nel backstage oggi.” Queste sono state le ultime parole del chitarrista dei Queen in seguito allo spaventoso incendio nella casa di Brian May. L’importante è che non ci siano state gravi ripercussioni alla vita di nessuno.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.