gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, un uomo in quarantena ricrea sul balcone il video di “I want to break free” [VIDEO]

È comparso online Freddie che balla per “I Want To Break Free” dal suo balcone. In realtà, non è il vero Freddie Mercury, ma un imitatore molto simpatico che ha deciso di deliziare i vicini con un suo particolare balletto. Sognare la libertà dalla quarantena e cantare canzoni sull’essere annoiati in casa è sicuramente una delle cose migliori da fare per distrarsi un po’ da questo momento così complesso. Quale canzone migliore se non “I Want To Break Free” dei Queen e di quell’iconico balletto? Vediamo il video che vi linkiamo qui sotto.

L’imitatore di Freddie Mercury

Per Carlos Díaz Ballesta, un uomo di Marbella, in Spagna, i livelli di noia erano veramente altissimi. Ha deciso quindi di vestirsi come il defunto frontman dei Queen Freddie Mercury come un modo per intrattenere i suoi vicini e farli sorridere in mezzo alla pandemia di Coronavirus in corso. Il video è virale da qualche giorno e si può vedere Díaz Ballesta che balla co uno dei look caratteristici di Mercury: jeans denim slavati, canotta bianca, baffi e via. Va detto che ci assomiglia, e non poco.

Il successo del brano… non negli USA

I Want To Break Free è una delle canzoni più durature dei Queen. Scritto dal bassista della band John Deacon, il brano fu il secondo singolo ad essere tratto dall’album di grande successo The Works, pubblicato nel febbraio 1984. La canzone e soprattutto il suo video di accompagnamento ha suscitato polemiche in diverse parti del mondo. Quando I Want To Break Free è stato pubblicato come singolo è giunta al numero 3 nelle classifiche del Regno Unito. La canzone raggiunse la Top 10 nella maggior parte delle classifiche di tutto il mondo, raggiungendo anche il primo posto in paesi come Austria, Belgio e Paesi Bassi. Negli Stati Uniti la canzone si fermò al numero 45 degli Hot 100. Perché?

Il videoclip del pezzo

Il singolo presentava un video promozionale diretto dal collaboratore storico dei Queen, David Mallett. Per riflettere il tema della canzone di “liberarsi” da una relazione emotivamente svuotante, i quattro membri dei Queen decisero di adottare personaggi femminili che vivevano nella stessa casa a schiera. Il chitarrista Brian May venne vestito con bigodini e vestaglia, il bassista John Deacon era una vecchia signora che leggeva il giornale. Il batterista Roger Taylor sembrava una scolarettaFreddie Mercury era invece “Bet Lynch“, vestito con un maglione aderente con tette finte, gonna e tacchi. Il tutto aveva una chiave comica molto divertente.

Le difficoltà dei Queen nel pezzo

“In tutto il mondo le persone hanno riso e hanno preso la battuta e l’hanno capito”, aveva detto Brian May nel 2010. “Ricordo di essere stato nel tour promozionale nel Midwest dell’America e che i volti delle persone si sono trasformati in cenere e dicevano: “No, non possiamo fare ironia. Non possiamo assolutamente ascoltare. Sai, sembra omosessuale”. Quando la band suonò a Rio, la folla di 350.000 persone iniziò a lanciare pietre, lattine di birra e altri oggetti alla band. Le opinioni poi cambiarono.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.