gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Axl Rose escluse Brian May da un album dei Guns N’ Roses

La collaborazione tra Axl Rose e Brian May potrebbe sembrare come un evento mai realmente accaduto, una fantasia degli amanti del rock e della musica. In realtà, non è assolutamente così: si tratta di un evento verificatosi nella storia del rock e, in particolare, di Chinese Democracy, un album che i Guns N’ Roses hanno percepito come difficilissimo e che ha raccontato molto dell’incredibile crollo della formazione hard rock statunitense, che fino a qualche anno prima riusciva ad affermarsi come la formazione più famosa al mondo. Eppure, in Chinese Democracy non compare nulla di Brian May: com’è possibile? Vi raccontiamo di quella volta che Axl Rose escluse Brian May da un album dei Guns N’ Roses. 

La collaborazione tra Axl Rose e Brian May

Il Freddie Mercury Tribute Concert, realizzato un anno dopo la morte del leader dei Queen, ha dimostrato la grande ammirazione che Axl Rose provava per Freddie Mercury e la band britannica, oltre che il grande rapporto che aveva con Brian May.

In effetti, il chitarrista dei Queen ha sempre destinato parole di lode per il suo collega, come è accaduto in occasione di un’intervista: «Non ricordo quando ho incontrato per la prima volta Axl, ma lo invitammo a cantare nel Freddie Mercury Tribute del 1992, e tutti facemmo un ottimo lavoro, donando un sacco di soldi al Mercury Phoenix Trust. Dopo allora, ho supportato i Guns N’ Roses nel tour ed è stato molto bello. Le persone pensano che Axl sia un tipo difficile da gestire, ma lui con me è sempre stato pieno di attenzioni. Tornare a lavorare con lui è stato divertente, è sempre piacevole darsi da fare per aiutare un amico in difficoltà».

In effetti, i due collaborarono per la realizzazione di Chinese Democracy, un album che fu difficilissimo per i Guns N’ Roses, in virtù dei sempre più numerosi cambiamenti che interessarono la formazione. Dopo aver parlato delle linee che avrebbe potuto seguire l’album, Brian May si impegnò personalmente in diverse sessioni per dare il suo apporto artistico al disco stesso.

Le dichiarazioni di Brian May dopo la esclusione da Chinese Democracy

A seguito della pubblicazione di Chinese Democracy, un album che ha impiegato 15 anni di lavorazione, continui cambi di organico, collaborazioni e numerosissime comparse, Brian May ha scoperto di non essere più stato inserito all’interno del disco dei Guns N’ Roses. 

Il chitarrista dei Queen ha così commentato la sua assenza, che non gli era stata comunicata in nessun modo: «Ho fatto i salti mortali per incontrarlo e abbiamo trascorso una lunga notte a parlare, pensare e capire le direzioni possibili e poi ho avuto solo un paio di giorni per provare. Credo di aver suonato su due tracce e mezza, ma le hanno completate usando le parti di altri. Non porto rancore, Axl è un bravo ragazzo, è fatto così. Posso solo volergli bene, se l’ha fatto avrà avuto dei motivi validissimi».

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.