gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Frank Zappa ispirò la più grande canzone dei Deep Purple

Ci sono brani rock che hanno scritto la storia della musica mondiale. Canzoni che, col tempo, sono diventate vere e proprie pietre miliari e successi senza tempo. Una di queste è sicuramente Smoke on the Water, l’inno dei Deep Purple. Pubblicata dalla band di Hertford prima nell’album del 1972 Machine Head, poi come singolo l’anno successivo, Smoke on the Water è una delle canzoni rock più conosciute al mondo. Il riff di chitarra di questo leggendario brano ha fatto innamorare intere generazioni di musicisti e, ancora oggi, continua ad incantare. Tutti, ma proprio tutti, riconoscerebbero Smoke on The Water: probabilmente, però, c’è ancora qualcuno che non sa che il testo del brano è tratto da una storia vera. Una storia che ha come protagonista Frank Zappa.

Quella volta che Frank Zappa ispirò i Deep Purple per la stesura del brano Smoke on the Water

Per raccontarvi questa storia, però, è necessario fare un passo indietro e partire dall’inizio. Nel 1971, il 4 dicembre per la precisione, a Montreux un concerto di Frank Zappa si stava avvicinando alla fine quando, all’improvviso, qualcuno spara un razzo segnaletico dando fuoco al Casinò. L’uomo, identificato poi come Zdnek Spicka mette in serio pericolo band e pubblico che, tuttavia, riescono miracolosamente a salvarsi. Nel giro di un attimo l’intero Casinò va a fuoco, spargendo ceneri e fumo ovunque. Ad assistere all’episodio ci sono anche i Deep Purple che, dal loro Hotel, non possono far altro che contemplare questa scena surreale.

“Nel bel mezzo del concerto, durante l’assolo di King Kong, un tizio cacciò una pistola lanciarazzi e sparò verso il soffitto, che tra l’altro era fatto interamente di legno e stoffa.” Racconta Frank Zappa in un’intervista rilasciata qualche tempo dopo l’incidente, aggiungendo: “Fu un momento, un attimo e tutto prese fuoco.”

Smoke on the Water, il ‘fumo sull’acqua’ dei Deep Purple

Il titolo di questo leggendario brano dei Deep Purple fa riferimento proprio al fumo che, dal Casinò, raggiunse il lago Lemano. Il titolo Smoke on the Water, letteralmente ‘fumo sull’acqua’, è stato invece pensato dal bassista della band, Roger Glover. Il musicista pochi giorni dopo l’accaduto fece un sogno incentrato proprio su quell’incendio e, al suo risveglio, immaginando il fumo che si spargeva sul lago di Ginevra, ebbe questa geniale intuizione. I Deep Purple, alla fine, sono riusciti perfettamente a descrivere la scena dell’incendio causato da Zdnek Spicka con queste parole, diventate poi iconiche:

“Some stupid with a flare gun burned the place to the ground. Smoke on the water, fire in the sky. Smoke on the water.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)