gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Keith Richards insultò David Bowie

Mentre i talenti di David Bowie vanno ben oltre le persone che ha creato, è difficile sostenere che l’esperienza visiva fornita dall’autore di Starman non sarebbe mai passata inosservata. Sappiamo che il Duca Bianco è stato sempre particolarmente abile nel costruire un’immagine di musicista e cantante assolutamente giovane e innovativa. Peccato che questa grandissima abilità di David Bowie non piacesse sempre a tutti, uno tra tutti il chitarrista storico dei Rolling Stones, ovvero Keith Richards. Andiamo allora a vedere quella volta che Keith Richards insultò David Bowie.

Il carattere burbero e scontroso di Keith Richards

È chiaro che Keith sia sempre stato un uomo con un chiaro senso di ciò che fa e che non gli piace e molto spesso lo ha espresso tramite la sua lingua elettricamente tagliente. Molti sono stati i musicisti offesi o insultati dal chitarrista dei Rolling Stones, a partire dagli Oasis, a Elton John, a qualche critica non proprio super positiva a Freddie Mercury e i Queen. Ma non solo, anche i musicisti e cantanti di oggi non sono molto amati da Keith, primo fra tutti Ed Sheeran che negli ultimi 10 anni ha avuto un successo spaventoso.

Keith Richards insultò David Bowie, perché?

Il chitarrista è noto per aver dichiarato in un’intervista del 2008 che “Changes” era l’unica canzone di Hunky Dory, celebre album di Bowie degli anni Settanta, che si ricordasse. Ha detto poi, riguardo il Duca Bianco: “È tutto in posa. È tutto fottutamente in posa. Non ha niente a che fare con la musica, lo sa anche lui”. Richards ha poi aggiunto in modo abbastanza sprezzante: “Non riesco a pensare a nient’altro che abbia fatto che mi farebbe alzare i capelli”. Indubbiamente non gli piaceva, questo è sicuro, ma fino a questi livelli ci sembra strano dato che David Bowie apprezzava, e non poco, i Rolling Stones.

L’opinione di un altro dei Rolling Stones

Anche un altro membro di Charlie Watts aveva dichiarato di non essere un grandissimo fan del Duca Bianco. Certo non è stato così diretto e cattivo, se vogliamo, verso David Bowie tanto quanto Keith Richards, ma non ci è andato leggero. Due anni dopo la morte dell’autore di Heroes, Watts ha rivelato che non si aspettava un simile cordoglio per la morte di Bowie e ha detto parole non bellissime. Ha rivelato: “Pensavo che le persone sarebbero ovviamente state molto dispiaciute, lui era un ragazzo adorabile e ha scritto un paio di buone canzoni, ma per me non era questo gran genio musicale”.

L’odio per i Led Zeppelin tranne Jimmy Page

Pensate che i sentimenti di Keith nei confronti dei Led Zeppelin, l’altra grandissima e grandiosa band rock ‘n’ roll al mondo degli anni Settanta – sono ben noti e non certi positivi. Si dice che non fu mai impressionato dal loro primo album, dicendo allora: “La voce del frontman ha iniziato a farmi innervosire. Non so perché; forse è un po’ troppo acrobatico.” Keith ha dichiarato di apprezzare solamente Jimmy Page e ha aggiunto: “Come band, no, con John Bonham che rimbomba lungo l’autostrada in una 18 ruote incontrollata. Aveva messo le spalle al mercato lì. Jimmy è un musicista brillante. Ma ho sempre sentito che c’era qualcosa di un po’ vuoto”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.