gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Louis Armstrong demolì i Beatles

Il grandissimo successo dei Beatles non può essere assolutamente negato, sia che si prendono in considerazione questioni che riguardano prettamente la celebrità da parte della formazione Liverpool, sia che si prendono in esame i numeri del grandissimo successo degli inglesi. Eppure, nel corso della storia sono accadute delle situazioni specifiche che hanno portato i Beatles a perdere parte del loro dominio sentito come inarrestabile. In questo articolo vogliamo prendere in considerazione la realtà di Hello, Dolly!, canzone scritta da Jerry Herman e resa celebre da Louis Armstrong che, dal punto di vista del successo in termini di vendite, è stato in grado di demolire i Beatles, con un successo assolutamente imprevisto ma, allo stesso tempo, di importante e significativo valore.

La storia di Hello, Dolly! e del successo del brano che demolì i Beatles

Come detto precedentemente, Hello, Dolly! è una canzone scritta da Jerry Herman per l’omonimo musical teatrale, cantata e incisa per la prima volta nel 1963 da Louis Armstrong, che ne realizzò una versione jazz, atta a promuovere lo spettacolo, di grandissimo successo. Con i suoi 2 minuti e 27 secondi, attraverso una struttura ritmica che si orienta tra il jazz e il pop, Hello, Dolly! fu in grado di ottenere un successo incredibile, raggiungendo la prima posizione della Billboard Hot 100, e così spezzando un dominio che fino a quel momento apparteneva i Beatles, e guadagnando anche la seconda posizione in Norvegia e l’ottava in Germania e nei Paesi Bassi.

Non solo, dal momento che Luis Amstrong vinse anche il Grammy Award per la canzone dell’anno e un Grammy anche per la miglior performance vocale maschile. Insomma, il brano ebbe un successo straordinario che Difficilmente potrà essere dimenticato, soprattutto dai Beatles.

Le celebri cover del brano di Louis Armstrong

Come abbiamo precedentemente indicato, Hello, Dolly! ha rappresentato, nella sua formula perfetta, un prodotto di grandissimo valore, in grado di dare un incredibile successo a tutti coloro che l’hanno realizzato. Tra le cover più celebri del brano ci sono le seguenti:

  • Carol Channing (1964)
  • Petula Clark (1964)
  • Bobby Darin (1964)
  • Duke Ellington (1964)
  • Ella Fitzgerald (1964)
  • Judy Garland (1964, con Liza Minnelli)
  • Liza Minnelli (1964, con Judy Garland)
  • Marvin Gaye (1964)
  • Benny Goodman (1964)
  • Al Hirt (1964)
  • Joni James (1964)
  • Frank Sinatra (1964)
  • Frankie Vaughan (1964)
  • Lawrence Welk (1964)
  • Andy Williams (1964)
  • Libertad Lamarque (1964)
  • Alvin and the Chipmunks (1965)
  • Sammy Davis Jr. (1965)
  • Mary Martin (1965)
  • The Bachelors (1966)
  • Pearl Bailey (1967)
  • Violetta Villas (1968)
  • Matt Monro (1968)
  • Pinky and Perky (1968)
  • Barbra Streisand (1969)
  • Ethel Merman (1970)
  • Annie Cordy (1972)
  • Lou Rawls (1979)
  • Cab Calloway (1991)
  • Wayne Newton (1992)
  • Silvia Pinal (1996)
  • Nancy Wilson (2001)
  • Harry Connick Jr. (2007)
  • Zooey Deschanel (2007)
Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.