gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Tom Petty scoprì che Stevie Nicks gli copiò una canzone

Tom Petty è stato un cantante e chitarrista di grande successo, scomparso tragicamente nel 2017. Lo storico leader dei Mudcrutch e dei Tom Petty and the Heartbreakers aveva molti amici nell’ambiente musicale. Tra questi, Stevie Nicks dei Fleetwood Mac è stata senz’altro una delle amiche più sincere, sia dentro sia fuori dal palco. Ad ogni modo, anche rapporti così saldi possono essere caratterizzati da momenti difficili. Ad esempio, quando Petty si rese conto che la Nicks gli aveva plagiato uno dei brani più famosi, non era proprio contento.

Come iniziò l’amicizia tra Tom Petty e Stevie Nicks

Eppure, l’amicizia tra Tom PettyStevie Nicks era forse tra le più sincere e genuine nell’ambiente musicale. Tutto iniziò nel lontano 1981, quando la cantautrice americana incise Stop Draggin’ My Heart Around e volle la partecipazione della band rock del suo caro amico. Un incontro di menti geniali, che diede vita ad una performance musicale di assoluto rilievo. Lei avrebbe voluto far parte del gruppo stesso, ma Petty rispose con un laconico “Non sono ammesse ragazze nel gruppo”.

Stevie Nicks e quel brano molto simile a Runaway Trains

Stevie Nicks raccontò buona parte della vicenda del presunto plagio in occasione dello spettacolo al Covelli Center di Youngstown, tenutosi il 15 settembre del 2017. L’artista parlò della sua visita al presidente dell’etichetta Atlantic Records, Doug Morris, e sottolineò ancora una volta il sogno di entrare a far parte dei Tom Petty and the Heartbreakers, ma senza risultati favorevoli. Quindi, iniziò a concentrarsi sul pezzo Ooh My Love, un autentico classico della cantautrice nata a Phoenix. Fu inserito nell’album del 1989 The Other Side of the Mirror e non fu mai pubblicato come singolo. Il motivo? La traccia aveva forti somiglianze con Runaway Trains, uno dei brani più noti della lunga carriera di Tom Petty, che si arrabbiò molto quando scoprì la stranezza.

La conferma di Stevie Nicks sulla copia

La cantante dei Fleetwood Mac confermò senza esitazione a Yahoo! Entertainment“Ho rubato quel brano a Tom Petty, ma per caso! Una sera ho preso da Tom il nastro sbagliato, con all’interno varie performance strumentali di Mike Campbell. Quelli non voluti da Petty, me li avrebbe mandati Mike. Sono giunta a casa con una cassetta, pensando che fosse mia, ma era di Tom. Conteneva 24 demo. Al suo interno, era presente anche Ooh My Love, che Tom tramutò in Runaway Train”.

La reazione veemente di Tom Petty

Nonostante si fosse trattato di un semplice malinteso, Tom Petty non reagì molto bene all’accaduto. Stevie Nicks registrò il brano con i Fleetwood Mac e cantò sulla base, adorandola fin dal primo momento. Chiamò Tom e le propose di ascoltare la canzone, ovviamente senza sapere che in realtà era sua. “Tom iniziò ad urlarmi dall’altra parte del telefono e mi resi conto di quanto fossi stupida. Il giorno dopo, dissi ai Fleetwood Mac che non avremmo potuto incidere la canzone perché l’avevo rubata a Tom Petty. Mi sono sentita come una ladra e una criminale”. Nonostante l’accaduto, l’amicizia tra Petty, Nicks e Campbell andò avanti fino alla morte del primo.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)