gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che David Bowie cantò Imagine di John Lennon (VIDEO)

Il legame su cui si basava la forte amicizia  tra John Lennon e David Bowie era indissolubile. Il loro rapporto seppe andare oltre il tragico destino che, purtroppo, funestò l’ex chitarrista dei Beatles. Due geni assoluti, il cui incontro diede vita ad una delle collaborazioni artistiche più genuine e memorabili nella storia del Rock. David Bowie con il suo eccezionale carisma, catturò l’attenzione del veterano Lennon che rimase incantato dalle sue doti di trasformista incantatore sul palco.

Il duo, compose a quattro mani, quello che, forse, si rivelò come il singolo più brillante nella carriera del Duca Bianco, Fame. Eppure, è ben noto che la loro amicizia andasse oltre la musica; tant’è che, dopo il decesso di John Lennon, David Bowie rimase accanto a Yoko Ono e a suo figlio Sean nei momenti più bui.

Era l’8 dicembre del 1983, quando David Bowie dimostrò al mondo intero di non aver ancora assimilato la perdita dell’amico. Il Duca Bianco, era on the road per presentare il suo Serious Moonlight Tour. Nel corso di uno dei suoi concerti, questi, osservò un meraviglioso tributo a John Lennon interpretando uno dei suoi capolavori, Imagine.

David Bowie ricorda John Lennon

Nel filmato, prima che David Bowie cominci la sua, personale, interpretazione dell’enigmatico brano, questi condivide alcuni dei momenti più dolci vissuti al fianco dell’amico Lennon nel corso della loro amicizia. Il Duca Bianco esordisce raccontando della reazione dell’ex Beatle alla sua musica, dicendo: “Un giorno gli chiesi cosa pensasse delle mie canzoni, del mio modo di fare Rock N’Roll e lui  mi rispose ‘è fantastico, ma è solo Rock N’Roll con il rossetto addosso’. Non avrebbe potuto riassumerlo meglio”.

Dopodiché, Bowie ha continuato a ricordare candidamente i suoi trascorsi con Lennon. Varrebbe la pena vedere la clip solo per constatare l’umanità che, una personalità tanto immensa, era capace di trasmettere al suo pubblico. È un momento davvero toccante, durante il quale, il Duca Bianco intreccia le sue emozioni con quelle della platea. La cover rimane, in ogni caso, un’esecuzione impeccabile e passionale.

Secondo alcune voci di corridoio, sembrerebbe che David Bowie ed Earl Slick, anch’egli molto amico di John Lennon, avessero deciso di pagare un tributo all’artista scomparso durante l’ultima notte del tour. Il chitarrista, suggerì di proporre Across The Universe, a cui Bowie rispose dicendo che, se l’avessero fatto, avrebbero dovuto eseguire anche Imagine. Col senno di poi, siamo grati al Duca Bianco per la sua scelta; avendo concesso ai fan, una testimonianza d’amore pura e spontanea.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)