26 January, 2021, 02:31

Radiohead, ecco perché Thom Yorke ha paura delle auto

Thom Yorke è un’autentica star della musica rock. Lo storico frontman dei Radiohead continua a sfornare successi dal 1985, nonostante una personalità piuttosto eclettica e piena di aspetti abbastanza oscuri. Nel corso della sua vita, l’artista britannico ha dovuto spesso fare i conti con le sue numerose paure. Tra queste, la più bizzarra sembra la sua naturale avversione nei confronti delle automobili. Ecco da dove è nata questa fobia molto strana, con gli eventi che l’hanno scatenata e alimentata col passare degli anni.

Thom Yorke, una vita sempre in continua evoluzione

La vita di Thom Yorke nasconde numerose situazioni al limite. La sua infanzia è all’insegna dell’insonnia e della passione infinita per arte e cinema. Ha saputo proiettare la sua creatività verso una musica di alta qualità, basata su una pura fragilità interiore che è diventata la sua autentica forza. L’artista continua a maturare passo dopo passo, seguendo gli eventi della sua esistenza tribolata. Da giovanissimo, lui divenne vegetariano con l’unico obiettivo di essere notato da una ragazza. Quindi, qualche anno dopo, scrisse Creep per dedicarlo ad una sua compagna dell’università apparsa al suo concerto dopo non averlo neanche filato di striscio. Attualmente, la vita personale di Yorke si è stabilizzata grazie al matrimonio con un’attrice palermitana, Dajana Roncione.

La clamorosa paura delle automobili

Eppure, Thom Yorke non ha mai raggiunto la sua piena tranquillità. Superare le fobie personali non è mai semplice, e lui lo sa benissimo. Tante star del rock hanno a che fare con paure particolari, come Nikki Sixx con l’ofidiofobia o Freddie Mercury con l’aracnofobia. Di cosa ha paura il frontman dei Radiohead? In questo caso, forse, la risposta è ancora più controversa. Il problema di Thom si intitola amaxofobia e corrisponde al puro terrore nei confronti delle automobili e della guida in generale. Tutto è iniziato quando era molto giovane ed era stato avvisato da sua padre sulla pericolosità dei mezzi motoristici a quattro ruote. Un brutto presagio, dato che Yorke, negli anni successi, avrebbe subito diversi problemi con le macchine fino a farle diventare il suo problema principale.

Come è nata la fobia per le auto di Thom Yorke

La paura per le automobili di Thom Yorke risale così ad un evento ben preciso. Nel 1987, quando non aveva neanche 20 anni, il cantautore era a bordo della sua automobile insieme alla fidanzata di quel tempo. Un grave incidente d’auto lo rende così diffidente nei confronti di qualsiasi mezzo meccanizzato. Circa 10 anni dopo, nel 1997, successe più o meno la stessa cosa. Era seduto all’interno di un’automobile in occasione del videoclip musicale di Karma Police, quando accadde qualcosa di molto strano. Infatti, furono riscontrate emissioni di monossido di carbonio superiori rispetto alla norma e Thom rischiò di lasciarci le penne.

Un terrore citato in numerose canzoni dei Radiohead

Due indizi facevano una prova: tra Thom Yorke e le automobili era meglio farla finita. Il cantautore lo ha sottolineato anche in più brani realizzati insieme ai suoi Radiohead. Da Stupid Car nel 1993 a Killer Cars due anni dopo, passando per i successivi Airbag Drunk Machine, il rapporto non è mai migliorato. Il buon Thom continua ad invitare la gente a guidare in maniera sicura e oculata. E continua a sfogarsi grazie allo strumento che ha sempre saputo usare meglio di tutti gli altri, ossia la musica.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)