gtag('config', 'UA-102787715-1');

Radiohead, Thom Yorke svela: “L’album che mi ha cambiato la vita è…”

Thom Yorke dei Radiohead ha svelato: “L’album che mi ha cambiato la vita è un disco rock incredibilmente moderno e bello”. Sappiamo bene che il frontman dei Radiohead Thom Yorke è uno dei personaggi più enigmatici della musica, una figura che ha reinventato la figura della rockstar in un modo completamente nuovo. Molto distante dal classico stilema esagerato, dedito a droghe e al sesso con belle donne, Thom Yorke ha definito una nuova figura di cantante e cantautore rock molto più elegante. È difficile vedere un musicista e cantante così interessante e moderno quanto lo è stato Thom Yorke. Ma da chi è stato davvero ispirato? Vediamolo insieme.

L’amore e l’affetto per l’ottimo lavoro di Michael Stipe

Come tutti gli esseri umani, anche Thom Yorke ha preso ispirazione da altri artisti nel corso degli anni. “L’album che mi ha cambiato la vita è un disco rock dei R.E.M.”. Come, i R.E.M.? Quei R.E.M., quelli di Michael Stipe? Ebbene sì, proprio loro. Il disco che ha fatto nascere a Thom Yorke un grande amore per la musica suonata e che gli ha davvero cambiato la vita è è stato New Adventures in Hi-Fi dei R.E.M. Il disco era uscito nel 1996 e di fatto fu un grande successo di pubblico per la band di Michael Stipe. Va detto che quello fu anche un periodo incredibile nella carriera dei Radiohead dopo l’uscita di The Bends un anno prima e con la band in studio per lavorare al successivo disco, OK Computer.

Tra i migliori dischi dei REM?

New Adventures in Hi-Fi è anche considerato il disco dei R.E.M. preferito dallo stesso autore Michael Stipe. Questo lavoro viene ampiamente analizzato come il miglior lavoro della band, davvero al culmine della propria creatività musicale. Il pubblico ha ragione a pensarla così? Secondo noi sì. Il disco poi non è solo venerato dalla critica, ma anche dai fan. Il disco vendette oltre sette milioni di copie e con il tempo è diventato un vero e proprio cult nel mondo del rock alternativo e nel rock delle zone underground. Tra le altre cose, Thom Yorke aveva cantato la canzone contenuta nel disco dei R.E.M E-Bow the Letter con Patti Smith, già autrice delle seconde voci del brano in questo.

Il più grande genio della storia della musica è…

Il frontman dei Radiohead ha rivelato che non si è mai sentito un personaggio anticonformista. La sua più grande ispirazione è stata proprio il leader dei R.E.M. Michael Stipe. Thom Yorke lo definì un vero e proprio genio e la sua musica era talmente geniale da avere dei testi incredibili. I testi di Michael Stipe erano pazzeschi, come se fosse un viaggio al neon, un viaggio cinematografico nella testa dell’autore e in grado di dare ispirazioni incredibili. Thom Yorke ha dichiarato che prima di ascoltare assiduamente i R.E.M. passava le ore a scoprire e ascoltare gruppi giapponesi.

La voglia di fare arte

Yorke ha detto: “Poi ho scoperto i R.E.M. e mi ha sconvolto la vita. Michael Stipe stava cantando dei suoi difetti e dei suoi punti deboli, va bene essere strani. Ero strano anche io. Attraverso le sue canzoni Stipe mi ha detto “Va bene, non devi giustificarti con nessuno.” Poco dopo, mi sono iscritto alla scuola d’arte e ho iniziato a prendere sul serio la musica”. Questo era l’album che gli ha cambiato la vita.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.