Rammstein è già un successo: l’album primo in classifica di 14 paesi

Il settimo album in studio dei Rammstein è riuscito a sfidare ogni ventata di negatività e a superare ogni più rosea aspettativa, mostrandosi come un prodotto perfetto non soltanto dal punto di vista qualitativo, ma anche mediatico. Primo nelle classifiche di 14 paesi, Rammstein è un grandissimo successo grazie alle quasi 300 mila copie vendute in pochissimo tempo. Ma qual è il motivo di un successo così immediato, soprattutto alla luce di tutte le novità che si possono riscontrare nel disco della band tedesca?

Il successo di Rammstein e la prima posizione in quattordici paesi

In poche settimane, Rammstein è riuscito a superare ogni più rosea aspettativa, mostrandosi come un prodotto molto valido dal punto di vista mediatico. Il successo è da sottolineare non soltanto in virtù delle critiche sempre positive, che si accompagnano all’apprezzamento del pubblico, ma anche grazie ai dati ufficiali che riguardano il posizionamento dell’album nelle classifiche relative alle vendite.

Rammstein, il settimo album in studio della band, è stato fino ad ora una consacrazione: quasi 300mila copie vendute in tutto il mondo e prima posizione nelle classifiche di vendite in 14 paesi: Germania, Belgio, Danimarca, Francia, Paesi Bassi, Norvegia, Finlandia, Estonia, Portogallo, Polonia, Russia, Svizzera, Austria e Canada. A ciò si aggiunge la nona posizione di debutto nella Billboard 200 degli Stati Uniti.

Il commento di Frank Briegmann, presidente di Universal Music Central Europe

Quello della industrial metal band tedesca è l’unico album metal in una classifica statunitense che premia grandi successi mediatici come Billie Eilish e Ariana Grande; per questo motivo, il successo è addirittura doppio, se si considera la sua compresenza con artisti che hanno certamente più seguito.

Frank Briagmann, presidente di Universal Central Europe, ha così commentato il successo della band: “Con il loro nuovo album in studio, i Rammstein sono andati in cima alle classifiche in 14 paesi fino ad ora, ed è molto probabile che altri paesi seguiranno”. E ancora: “Hanno trasformato la provocazione in una forma d’arte.” 

Perchè Rammstein ha avuto così tanto successo?

Ci si chiede, a questo punto, come sia stato possibile che Rammstein abbia avuto così tanto successo. Il settimo album in studio è totalmente diverso dai precedenti, ma non per questo peggiore: la traccia più cruda e “spinta”, Puppe, ricorda solo da vicino le tracce prettamente metal dei precedenti album. Insieme a questa, però, si accompagna tanto altro: i due minuti di Diamant, la carica iconica di Radio, le provocazioni di Auslander e Deutschland. Insomma, un album composito e vario, che sa far breccia nei gusti e nelle passioni di ognuno.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.