gtag('config', 'UA-102787715-1');

Red Hot Chili Peppers: quella volta che Anthony Kiedis venne cacciato dal campo dei Lakers

I Red Hot Chili Peppers sono una delle band più amate e apprezzate del pianeta. Il gruppo capitanato da Anthony Kiedis, non a caso, ha venduto più di 80 milioni di dischi nel mondo, di cui 33 solo negli Stati Uniti. In questi 36 anni di carriera quei 4 ragazzacci di Los Angeles ne hanno combinate davvero di tutti i colori: oggi vi raconteremo di quella volta che Anthony Kiedis venne cacciato dal campo dei Lakers.

Quella volta che Anthony Kiedis venne cacciato dal campo dei Lakers

Il musicista di Grand Rapids è sempre stato un grandissimo fan dei Los Angeles Lakers e, quando può, si reca allo Staples Center per godersi la partita della sua squadra del cuore. Il 21 ottobre 2018, durante un match contro gli Houston Rockets, qualcosa però non è andato per il verso giusto.

Ormai è risaputo: quando si tratta di passione e di sport gli animi si scaldano facilmente. Il frontman dei Red Hot Chili Peppers non ha preso benissimo la sconfitta e il conseguente risultato finale di 115 a 124. A Kiedis sono saltati i nervi in particolar modo dopo l’espulsione dei giocatori Rajon Rondo e Brandon Ingram, colpevoli di aver scatenato una rissa in campo. Anthony si è adirato in particolar modo con l’avversario degli Houston, Chris Paul: urlandogli contro, insultandolo e mostrando il dito medio. Dopo l’animata discussione e l’accesa rissa, Kiedis, mentre continuava a protestare, è stato scortato fuori dal palazzetto dagli agenti della security.

Il commento di Flea sull’accaduto

Insieme ad Anthony Kiedis c’era il suo fidato compagno di band ed amico Flea. Il bassista dei Red Hot, commentando l’accaduto su instagram, ha spiegato: “Si c’ero anche io durante il match dei Lakers. Ero con mio fratello Anthony. Okay è finita male, ma io sono comunque soddisfatto della prestazione: è stata una partita bellissima. Amo vedere queste persone giocare a livelli altissimi. Amo veramente il basket, con tutto me stesso.”

I Red Hot Chili Peppers al Firenze Rocks 2020

La rock band americana, formatasi a Los Angeles nel 1983, si esibirà al Firenze Rocks il giorno 13 giugno, nella bellissima cornice della Visarno Arena. I RHCP sono, senza ombra di dubbio, una delle migliori rock band in circolazione: le loro esibizioni dal vivo sono a dir poco inimitabili. E, fortunatamente, tutti noi avremo la possibilità di assistere ad un loro show dal vivo nel 2020.

I biglietti per assistere allo spettacolo dei Red Hot saranno disponibili in anteprima esclusiva per i possessori di carte Intesa Sanpaolo a partire dalle ore dieci del prossimo lunedi, 11 novembre 2019, per 48 ore. Sito di riferimento: www.ticketone.it/intesasanpaolo. La vendita generale continuerà poi il giorno mercoledi 13 a partire dalle ore 11. I biglietti saranno reperibili sul sito www.ticketmaser.it , su www.firenzerocks.it , oppure in tutti i punti vendita autorizzati. Il prezzo dovrebbe partire da 69 euro, ma vi assicuriamo che saranno soldi ben spesi!

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)