gtag('config', 'UA-102787715-1');

Reunion dei Genesis: perchè Peter Gabriel e Steve Hackett sono assenti?

Lo scorso marzo i Genesis di Phil Collins hanno annunciato una reunion e, soprattutto, una serie di concerti che si dovrebbero tenere verso la fine di questo 2020. La cosa che però è subito saltata all’occhio è che in questa reunion ci sono Collins, Mike Rutherford e Tony Banks, ma non Peter Gabriel e Steve Hackett.

La reunion dei Genesis e l’assenza di Peter Gabriel e Steve Hackett

I Genesis hanno in programma una serie di esibizioni live nel Regno Unito che, Coronavirus permettendo, dovrebbero tenersi tra novembre e dicembre. Questa serie di show, che segnano il ritorno dei Genesis sui palcoscenici dopo ben 13 anni dall’ultima volta, ha fatto sorridere non poco tutti gli amanti della musica. Non sono stati in pochi, però, a notare l’assenza del chitarrista Steve Hackett e del cantante Peter Gabriel in questa reunion. E, per nostra fortuna, sono stati gli stessi protagonisti della storia a fornici delucidazioni al riguardo:

“Organizzare una reunion con Steve e Pete sarebbe stato molto più faticoso. Suonare con Mike e Tony è la soluzione più semplice.” Ha spiegato il leggendario Phil Collins parlando dell’esclusione dei suoi colleghi, aggiungendo: “So benissimo quanto la gente ami l’idea di rivedere tutti e 5 sul palco, ma è anche vero che i brani più amati ed apprezzati sono quelli degli ultimi 40 anni, Peter Gabriel ci ha lasciato tanto tempo fa, ora davvero non sapremmo cosa fare con lui.”

Stando alle parole dell’iconica voce di “Antoher Day in Paradise”, quindi, una reunion “completa” con Gabriel e Hackett non sarebbe proprio la cosa più giusta da fare. Sull’argomento è intervenuto anche Tony Banks, precisando: “per quanto io possa amare i primi dischi, sarebbe davvero strano fare solo ed esclusivamente pezzi di quel periodo.”

La partecipazione di Nicholas Collins

Il tastierista, inoltre, si è soffermato anche sulla partecipazione del figlio di Collins, Nicholas, nel progetto: “Ad essere onesto la prima volta che ho sentito che Phil voleva coinvolgere suo figlio Nic ho pensato che fosse un grosso errore. Insomma, quel ragazzino aveva appena compiuto 18 anni. Poi, però, ho iniziato ad apprezzare le sue qualità e a soprattutto a leggere articoli su quanto fosse bravo. Un po’ di tempo fa ho visto lo spettacolo di Collins all’Albert Hall e Nic è stato semplicemente incredibile.”

Ad annunciare la partecipazione di Nic è stato lo stesso Phil Collins che, sponsorizzando le qualità del figlio, ha detto: “per fortuna siamo già ad un buon punto: suona come me ed ha il mio stesso atteggiamento.” La prima tappa di questa serie di spettacoli dei Genesis, che prendono il nome di “The Last Domino? Tour”, avrà luogo alla M&S Bank Arena di Liverpool il 23 novembre 2020.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)