gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rino Gaetano: 5 canzoni che lo hanno reso immortale

Rino Gaetano è stato un cantautore fondamentale per la storia della musica italiana. Il suo apporto sul cantautorato nostrano è profondissimo essendo, le sue, canzoni dal forte lirismo. Rino aveva dalla sua un estro impressionante che gli permetteva di nascondere un’aspra denuncia sociale dietro un’ironia così tagliente da risultare, spesso, ambigua. Sebbene sia stata una carriera particolarmente breve, stroncata dalla tragedia, quella di Rino Gaetano è stata tra le più brillanti, avendo messo la firma su alcuni dei classici più evocativi della canzone italiana. Ancora oggi, gli artisti di maggior spicco sulle scene impegnate del Bel Paese risentono delle inflessioni visionarie della lirica disarmante del cantautore. In quest’articolo, abbiamo deciso di commemorare il lascito inestimabile di Rino Gaetano, elencando alcune delle canzoni che lo hanno reso immortale.

5) Gianna

Senza alcun’ombra di dubbio, Gianna è la canzone più famosa di Rino Gaetano. A dispetto della premessa straordinaria e della caratura del brano, Gianna non è perfetta. Rino non amava la traccia, vedendosi praticamente costretto a portarla al Festival di Sanremo, in cui si piazzò al terzo posto. Gli addetti ai lavori, comunque, percepirono Gianna come una ventata di aria nuova, capace di uscire dai canoni compositivi dell’epoca, per raccontare la storia del mondo femminile dai tratti più aperti.

4) Ma il cielo è sempre più blu

In questa sede, ci sembra impossibile non citare una delle canzoni che, più di tutte, ha reso Rino Gaetano immortale. Ma il cielo è sempre più blu è un classico intramontabile della canzone italiana. Un inno alla vita che dietro le sue atmosfere gioviali, nasconde critiche d’impatto sulle ingiustizie della società, per le quali fu vittima della censura.

3) Supponiamo un amore

In Supponiamo un amore, Rino Gaetano esplica la sua tesi su un’ipotetica relazione e su come potrebbe essere convivere con una donna. Con Supponiamo un amore, l’autore esprime in musica il pensiero che tutti, almeno una volta nella vita, proiettiamo verso il futuro dei nostri rapporti. Pur trattandosi di un’ode al sentimento per eccellenza meravigliosa nella sua semplicità, essa racconta di un’ipotesi, tingendosi di malinconia per la sua natura incerta.

2) Mio fratello è figlio unico

Mio fratello è figlio unico è uno dei brani dallo splendore più raro nell’intera discografia di Rino Gaetano. La canzone tratta tematiche delicatissime come il disagio, l’emarginazione e la difficoltà comunicativa insita nella società moderna. Mio fratello è figlio unico rappresenta un grido di rifiuto nei confronti dell’omologazione, rivelandosi sempre attuale.

1) Nuntereggae più

Si tratta di una delle canzoni più rappresentative dell’opera di Rino Gaetano, contribuendo ampiamente a rendere la sua figura immortale. Nuntereggae più risuona con forza negli echi di intere generazioni. Attraverso il brano, Rino Gaetano si calò nel ruolo di un Cecco Angiolieri moderno, scagliando una pesante invettiva contro le classi più alte e le cariche di maggior spicco sul panorama socioculturale in cui era immerso. Neanche a dirlo, la censura intervenne repentinamente anche su Nuntereggae più, modificandone il testo.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)