gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rob Halford dei Judas Priest contro la Rock and Roll Hall of Fame: “non danno abbastanza spazio all’heavy metal”

Entrare nella Rock and Roll Hall of Fame è l’ambizione di ogni artista. Questa premiazione, dal 1986 ormai, omaggia i più importanti ed influenti artisti, produttori discografici, ingegneri del suono e personalità di spicco dell’industria musicale. Non sono mancate però, nel corso degli anni, lamentele e proteste, soprattutto dai più grandi esponenti dell’heavy metal. L’ultimo a tornare sull’argomento è stato proprio uno dei più grandi rappresentanti di questo genere: lo storico frontman dei Judas Priest. Rob Halford ha infatti recentemente ammesso di essere scontento dei criteri di premiazione della Rock and Roll Hall of Fame, insinuando che non diano i giusti meriti ai maggiori esponenti dell’heavy metal.

La prima candidatura dei Judas Priest

Secondo Rob Halford, storico frontman dei Judas Priest, l’heavy metal non è abbastanza rispettato dalla Rock and Roll Hall of Fame.

“Certo, sarebbe meraviglioso entrarci. Penso sia uno dei più grandi riconoscimenti che un artista possa ricevere in tutta la sua vita: entri di diritto tra i giganti della musica mondiale. La Rock and Roll Hall of Fame non è poi differente da quelle associazioni americane, tipo quella per il football, dove c’è sempre qualcuno che si lamenta e che pensa di meritare più di un altro. Quindi penso siano normali certi dibattiti, durante la premiazioni le emozioni si fanno sempre più intense.”

Rob Halford e i suoi Judas Priest hanno ricevuto la nomination nel 2018, ma senza poi essere eletti:

“Quando siamo stati nominati per la prima volta nel 2018 ero emozionatissimo. Non facevo altro che inviare messaggi ed e-mail ai miei amici dove gli dicevo: “devi votare! non te ne dimenticare!”, ma alla fine non ce l’abbiamo fatto. Ero molto deluso, ma lo accettai.”

Rob Halford dei Judas Priest contro la Rock and Roll Hall of Fame: “non danno abbastanza spazio all’heavy metal”

Ad ogni modo il cantante di Birmingham è fermamente convinto che anche la sua band meriti un posto tra i big della musica mondiale. E, inoltre, ci ha tenuto a specificare che il suo non è solo un capriccio o una faccenda personale, ma è una questione che riguarda anche e soprattutto la musica britannica e l’heavy metal:

“Se c’è una band che merita di entrare nella Rock and Roll Hall of Fame quelli sono i Judas Priest. E, quando guardo l’elenco delle star presenti, non riesco a capire perchè non compaia anche il nostro nome. E, sia chiaro, questo non è un discorso rivolto solo ai Judas Priest, ma a tutta la musica britannica e in particolar modo all’heavy metal.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)