Rock e calcio | Queen e Maradona salirono sul palco insieme

I Queen e Maradona salirono insieme sul palco nel marzo del 1981

Di incontri storici, nella storia, ce ne sono stati tantissimi. Talvolta sono avvenuti tra personaggi dello stesso ambito; altre volte sono stati incontri tra acerrimi nemici o rivali; altre volte, invece, sono stati incontri che sembrano assolutamente casuali ma che hanno cambiato qualcosa nella cultura e nella storia generale. Un esempio fondamentale fu l’incontro tra Queen e Maradona. Era il marzo del 1981, l’occasione fu offerta da un concerto in Argentina; i Queen e Maradona salirono insieme sul palco del Josè Amalfitani, stadio del Vélez Sarsfield, squadra argentina che gode di grande prestigio in patria.

Il “The Game Tour” e il concerto in Argentina

Il concerto in Argentina dei Queen avvenne in occasione del “The Game Tour”. L’occasione fu presentata dall’ultima tappa del tour stesso; poi la band si sarebbe spostata in Brasile. A presentarsi sul palco insieme ai tanto acclamati Queen, che suonavano di fronte a un vastissimo pubblico, c’era un giovane ventenne, ricco di talento e personalità, il più grande (forse) di sempre: Diego Armando Maradona.

Non che Maradona (accolto con grandi cori) fosse meno acclamata. Con il pubblico in delirio, partì “Another One Bites The Dust”. Il resto è storia. Sullo stesso palco, con una canzone conoscitissima, alcuni tra i talenti più importanti e migliori di sempre, che cantavano e ballavano insieme, per un’esibizione incredibilmente bella. Non per qualità, intendiamoci. Ma per tutto il resto. Quell’8 marzo del 1981 la storia, probabilmente, cambiò. Almeno in Argentina.

Il ricordo di Brian May

Brian May ha contribuito, negli anni, alla diffusione e alla trasmissione di un così tanto importante e celebre evento. Il ricordo di Brian May, infatti, non si sofferma soltanto sul concerto in sè, e sull’esibizione che ha visto sullo stesso palco Queen e Diego Armando Maradona. Il chitarrista e cantautore britannico ha infatti ricordato il momento in cui Maradona andò nel backstage per passare un po’ di tempo insieme alla band.

Questo è il ricordo di May: «Diego venne a trovarci nel backstage e, da bravi ‘calciatori’, ci scambiammo le nostre rispettive magliette. Maradona si mise sù la mia, quella con la Union Jack che sfoggiavo spesso in quel periodo, e Freddie si pigliò la sua casacca dell’Argentina con ovviamente il 10 sulle spalle. Ci credi se ti dico che non l’ho mai più reincontrato da allora? Anzi, ora che ci penso il Pibe deve ancora restituirmi la mia t-shirt! In cambio io mi sono tenuto la sua divisa biancoceleste, la stessa che aveva indosso Freddie durante lo spettacolo di Buenos Aires.»

Quanto quel concerto fosse premonitore, è difficile dirlo. C’è da dire che le carriere di Queen e Maradona sembrano essere legate da un filo conduttore. Entrambe trovarono grande successo nel pieno degli anni ’70; quando ci fu il concerto non si era ancora arrivati all’apoteosi più totale, che ci fu – invece – nel 1986. Maradona vinse praticamente da solo il Mondiale con la sua Argentina e i Queen registravano dal vivo “Live at Wembley”. E poi il 1991, che vide spegnersi due carriere: quella di Maradona, avviato al tramonto, che fu squalificato per doping; quella dei Queen, dopo la tragica morte di Freddie Mercury.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.