Rock e Mondiali | Il concerto dei Rolling Stones a Torino | Quando Mick Jagger predisse il risultato esatto dell’Italia

Il concerto dei Rolling Stones a Torino

Era l’11 luglio del 1982. Una data che, per gli italiani, rimane negli annali sia per quanto riguarda la storia calcistica, sia per quanto concerne quella musicale. Nello stesso giorno, infatti, si verificarono due eventi straordinari. Ci fu la vittoria del terzo Mondiale della nostra storia calcistica (con l’Italia che si impose 3-1 sugli eterni rivali della Germania), ma non solo; lo stesso giorno, sotto il sole asfissiante di Torino, si tenne anche il concerto dei Rolling Stones a Torino. In pieno tema Mondiali, pur – purtroppo – senza Italia, vogliamo rievocare quella data storica. E, se possibile, chiedere a Mick Jagger qualche altro buono auspicio… capirete perchè leggendo l’articolo.

Cosa successe l’11 luglio del 1982

In un solo giorno si verificarono, per la storia italiana, due eventi spettacolari. Alle 15 dell’11 luglio ci fu il concerto dei Rolling Stones a Torino. Il concerto avveniva in un momento storico importantissimo sia per la band che per l’Italia stessa. I Rolling Stones erano reduci da un periodo di crisi, dovuto essenzialmente dal logorio che fu conseguenza delle droghe. L’Italia invece veniva da episodi di terrorismo e difficoltà pubbliche: molte città, come Firenze, si rifiutarono di accogliere il concerto dei Rolling Stones, che alla fine si esibirono nel capoluogo piemontese.

Per la nazionale italiana, invece, fu tutta un’altra storia. Quella stessa sera andò in scena la finale del Mondiale, che vedeva contrapposte Italia e Germania. Sulla carta era già tutto scritto: l’Italia aveva battuto Brasile e Argentina e sembrava essere ormai imbattibile. Inoltre, il bilancio degli scontri era impietoso e vedeva la nazionale azzurra essere avanti. Tuttavia una finale è una finale, e le attese erano altissime. Attese certamente non tradite, dal momento che – con i tre gol di Rossi, Altobelli e Tardelli (contro il gol della bandiera di Breitner) l’Italia battè, a Madrid, la Germania dell’Ovest. Fu la terza coppa del mondo italiana, una coppa legata indissolubilmente anche alla musica.

Le parole di Mick Jagger durante il concerto dei Rolling Stones a Torino

Ed eccoci arrivati al motivo per cui avere, con sè, uno come Mick Jagger non può che portar fortuna. Quasi fosse un amuleto, un indovino o – semplicemente – sparando casualmente la prima che gli passasse per la testa, il cantante dei Rolling Stones indovinò il risultato della finale che si sarebbe giocata la sera dell’11 luglio del 1982.

Chiaramente, Mick Jagger voleva ingraziarsi gli italiani: indossava la maglietta di Paolo Rossi e, all’improvviso fece il suo pronostico “Vincerete 3-1!”, furono le parole di Mick Jagger durante il concerto dei Rolling Stones a Torino. Quanti avrebbero scommesso su quel pronostico così azzardato? Pochi, forse. Eppure quei pochi si sono trovati di fronte a una vittoria incredibile. Mick Jagger aveva previsto il risultato finale della partita: al triplice fischio gli italiani alzarono la loro terza coppa del mondo, dopo aver battuto la Germania proprio 3-1.

Eppure, Jagger non ha portato così fortuna nei Mondiali del 2010, in Sudafrica. Le nazionali per cui faceva il tifo, infatti (Inghilterra e Stati Uniti), vennero entrambe eliminate ai gironi. Mick Jagger era seduto in tribuna e da amuleto divenne portatore di sfortuna. Che dire, forse funziona solo con l’Italia!

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.