gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rocketman: trama, cast e produzione del nuovo film su Elton John

Rocketman è il nuovo film, prossimo all’uscita, ispirato all’eclettica via di Sir. Elton John. Ecco l’intervista a Matthew Vaughn e Dexter Fletcher.

Rocketman sarà un musical sulla vita di Elton John

A Windsor (Londra) lo scorso autunno, si giravano delle scene per il nuovo film del regista Dexter Fletcher e il produttore Matthew Vaughn.

Fletcher era reduce dai problemi derivati dal film Bohemian Rhapsody, rivelatosi poi un successo mondiale.
Rocketman, il film su Elton John, non sarà una normale biografia, ma un musical ricco di colori e fantasia.

L’intervista a Matthew Vaughn e Dexter Fletcher

L’intervista a Matthew Vaughn e Dexter Fletcher ha offerto numerose informazioni su Rocketman, il nuovo film su Elton John. Alla domanda sul perchè i due avessero scelto questa chiave interpretativa, Vaughn ha risposto che la vita di Elton John è fantastica, non reale.

Inoltre ha dichiarato che Fletcher non si è lasciato andare completamente con il precedente Bohemian Rhapsody, dando vita a un film noioso e triste. In Rocketman, invece, grazie anche ai preziosi consigli dello stesso Elton John, è stato offerto uno spettacolo completamente diverso.

La produzione di Rocketman, il nuovo film su Elton John

Alla domanda sulla scelta del periodo di produzione del film, Vaughn ha risposto che il mondo è ormai pronto ad accettare l’omosessualità e che loro si limitano a celebrarla. Essa è parte della storia e va raccontata senza soffermarsi particolarmente e senza nasconderla.

Vaughn ha dicharato che erano già undici anni che si cercava di produrre questo film. Grazie allo splendido lavoro della regia e degli attori ciò è stato possibile: in effetti, ha affermato Matthew Vaughn, il ruolo di Elton John è perfetto per l’attore Taron Egerton, dotato di bella voce e versatilità.

La trama di Rocketman

Il regista del film Dexter Fletch, ha dichiarato di aver scelto un modo così fantasioso di descrivere la vita di Elton John perchè lui stesso l’avrebbe raccontata così. Rocketman, infatti, comincia con una narrazione del cantautore e compositore britannico. Una scelta che, ha affermato il regista, ha permesso di non essere troppo letterali.

Il regista ha dichiarato di non essere stati indulgenti riguardo agli eccessi, che hanno un ruolo importante nella vita di Elton John: il cantante voleva raccontare la sua storia e quello che ne è il “tessuto”, compresi gli eccessi.

C’è un numero musicale che il regista preferisce: si tratta di Tiny Dancer, ambientato a Lower Canyon a una festa del 1971, in cui Elton John incontra John Reid. Fletcher ha aggiunto che John è riuscito a superare molti ostacoli: il film riguarda proprio la lotta contro i propri demoni, che ognuno è chiamato ad affrontare; una storia di successo umano, un uomo che vince a livello personale. La storia finisce con l’anno 1989, momento in cui John raggiunge la sua salvezza personale.

Il film Rocketman è quindi un viaggio musicale nella storia della vita di Elton John, un ragazzo di provincia diventato una delle più grandi icone pop. Sarà possibile guardare al cinema Rocketman, a partire dal 30 maggio.

Share

Classe 1997. Studentessa alla facoltà di lettere moderne e contemporanee di Torino. Sono una vera appassionata di musica, soprattutto anni '60, '70 & '80. Suono la chitarra dall'età di sette anni. Mi piacciono anche la pittura, la letteratura, la poesia… Aspirante giornalista e scrittrice. Per me la musica è l'elemento indispensabile per la sopravvivenza dell'uomo. "Senza musica la vita sarebbe un errore" Friedrich Nietzsche. (giuliacantu97@gmail.com)