gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones, Keith Richards: “I miei piani per il 2022? Spero di arrivarci”

Il 2022 rappresenterà, per i Rolling Stones, un anno incredibilmente storico, dal momento che, nonostante gli acciacchi e le diverse problematiche che hanno riguardato la formazione britannica, la band raggiungerà i 60 anni di attività artistica; che i Rolling Stones siano tra le band più longeve di sempre, non c’è assolutamente dubbio, ma la band capitanata da Mick Jagger e Keith Richards tenta di ottenere un vero e proprio record in tal senso; per questo motivo, intervistato sull’argomento, Keith Richards ha offerto la sua specifica versione dei fatti, spiegando che, a dire il vero, il vero e proprio obiettivo della band e arrivare sana è viva al 2022, date tutte le problematiche che si stanno osservando. Ecco quali sono state le dichiarazioni di Keith Richards in materia.

Le dichiarazioni di Keith Richards sugli obiettivi dei Rolling Stones

Arrivato ad una certa età, Keith Richards ha sicuramente evoluto le sue aspettative sul futuro; il leader dei Rolling Stones è stato intervistato a proposito di quelle che sono i suoi piani per il 2022, quando i Rolling Stones festeggeranno il loro 60esimo anniversario. La band, che ha fatto la storia della musica, è divenuta celebre anche e soprattutto per la sua longevità, che l’ha portata ad essere una delle realtà musicali che da più tempo esiste e sussiste nella storia della musica. Eppure, data la situazione in cui si vive, non si possono più fare grandi piani per il futuro, e si spera in una sopravvivenza che, come ha assicurato il britannico, non sembra essere così tanto scontata.

In effetti, interrogato circa quali siano gli obiettivi dei Rolling Stones, Keith Richards ha offerto una risposta piuttosto fulminante, spiegando quali siano le sue aspettative per il 2022: “Possibilmente, arrivarci tutti da vivi. A parte questo, non saprei dire: ormai abbiamo una certa età. Al momento non ho sentito parlare di alcun programma, ma sono sicuro che qualcosa succederà. Come prima cosa, cercherò di superare il 2020 e vedrò come gestiremo l’anno prossimo. Credo che al momento ci siano problemi più grossi che festeggiare i Rolling Stones. Ma sono molto contento che ci siano ancora tutti: potendo, lascerei tutto così. […] Eravamo a metà strada prima che arrivasse questa merda. Stavo cercando di portare avanti delle cose ma – al momento – non c’è molto che possa fare, se non aspettare il vaccino.”

E ancora, Keith Richards ha spiegato: “Ogni giorno che passa è un piacere. Mi spiego: non mi interessano le previsioni, né desidero sfidarle. Sono cinquant’anni che la gente, nelle interviste, si domanda quando morirò: succederà quando succederà, e tutti lo sapranno”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.