gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones, Keith Richards: “Sì, ho davvero sniffato le ceneri di mio padre”

Si tratta di una delle leggende più celebri di sempre nella storia del rock, una di quelle per cui si è dibattuto tantissimo nel corso degli anni. Tutti sanno che i Rolling Stones sono passati alla storia, nella loro carriera, non soltanto in virtù della loro qualità artistica, ma anche a causa di quegli eccessi che hanno caratterizzato i membri della band, in quanto ad azioni, gesti, parole ed atti che sono stati sempre sottolineati nel corso del tempo. Tra questi, c’è sicuramente quello che vede Keith Richards protagonista di aver sniffato le ceneri di suo padre. Ma sarà vero? A quanto pare, il chitarrista dei Rolling Stones l’avrebbe confermato. 

Il rapporto di Keith Richards con la droga

Prima di prendere in considerazione quanto accaduto e di cui vi parleremo nel nostro articolo, sicuramente non si può non negare che il rapporto di Keith Richards con la droga fosse di grande rilievo. Josephine Wood ha raccontato il primo incontro avvenuto con il chitarrista dei Rolling Stones: «Keith prende la sua borsa e tira fuori un cucchiaio d’argento, un bottiglietta di pillole e un accendino.Nel giro di pochi secondi, aveva già schiacciato alcune delle pillole con un po’ di acqua, le aveva cucinate, poi aveva riempito una siringa e si era bucato attraverso la camicia».

La donna chiese a Richards di non farsi di cocaina in presenza di sua madre, ma il rifiuto fu categorico. Tanto che una volta, alla fine di un pranzo, Keith dichiarò “E adesso il dessert!” e tirò fuori un sacco di cocaina. A tal punto la madre di Jo Wood se ne andò mortificata. «Non riesco a farlo smettere. È il suo modo di vivere», disse la donna.

Quella volta che Keith Richards sniffò le ceneri di suo padre

Raccontato all’interno della sua autobiografia, il celebre gesto che ha visto protagonista Keith Richards si è verificato nei giorni in cui era in compagnia di John Lennon, negli anni ’70. In quei giorni Keith era incredibilmente strafatto: “Cosa abbiamo fatto esattamente in giro per l’Inghilterra non siamo mai riusciti a ricordarcelo io e John, ma di sicuro c’era un’autista. Nessuno dei due era in condizioni di guidare. Sicuramente facemmo uso di sostanze allucinogene, l’unica cosa che posso ricordare è che prendemmo la mia Bentley blu, poiché la Rolls Royce di Lennon sembrava al momento una scelta troppo in vista”

Ma adesso veniamo al punto del nostro articolo: Keith Richards ha sniffato le ceneri di suo padre? Sì, secondo quanto detto dal chitarrista stesso: “Ho sniffato le ceneri di mio padre, è tutto vero quello che si è letto in giro su questa storia. Ho aperto l’urna e un po’ del contenuto è finito sul tavolo: dovevo profanarle raccogliendole con la scopa e buttandole nel cestino della spazzatura? Così me le son sniffate e penso che mio padre mi stia ancora benedicendo. Il resto l’ho sparso ai piedi di una quercia”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.