gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones, La strana reazione di Mick Jagger alle canzoni perdute della band

Mick Jagger, lo storico cantante e frontman dei Rolling Stones, ha detto: “Le canzoni perdute dei Rolling Stones sono tutte terribili”. Mick Jagger ha risposto in questo modo quando gli è stato detto che tre canzoni perdute dei Rolling Stones erano state trovate e dovevano essere aggiunte alla nuova versione dell’album del 1973 Goats Head Soup dei Rolling Stones. Quando ha sentito che “Scarlet” – composta con Jimmy Page “Criss Cross” e “All the Rage” erano finalmente uscita, la sua prima risposta è stata: “Sono tutti brani terribili!”. Come fa marketing il nostro Mick Jagger nessuno davvero! Ma quali sono queste canzoni perdute dei Rolling Stones?

La strana reazione di Mick Jagger alle canzoni perdute

Presto però il Nostro ha cambiato idea, come ha detto al Sunday Times in una nuova intervista. Ha rivelato proprio lui: “Questa è sempre la mia reazione iniziale in questi brani, ‘Sono tutti inutili!'”. Voglio dire, in realtà, mi sono sempre piaciute le canzoni, ma non erano finite. Quindi è stato discusso il concetto di ripulire e rimasterizzare le registrazioni originali”. Ha poi detto: “Dal punto di vista sonoro, suonano ancora come se fossero stati registrati allora, anche se non erano perfetti. Puoi farli suonare un po’ meglio di come facevano.” Alla fine, ha deciso che “queste tre canzoni sono tutte lì con il resto delle canzoni di questo disco”.

Il brano composto dai Rolling Stones con Jimmy Page

In un’intervista separata, il chitarrista dei Led Zeppelin Jimmy Page ha ricordato l’esperienza di lavorare con Keith Richards in “Scarlet” nello studio di Ronnie Wood. Il chitarrista ha rivelato al Times: “Ronnie in realtà non ci ha suonato. Keith è entrato e ha sistemato la sua attrezzatura e io ho preso la mia chitarra. Ovviamente ho prestato molta attenzione a quello che stava facendo e poi ho pensato a un riff che andasse con un contraflow. È stato fantastico lavorare con Keith ed era qualcosa che volevo fare da moltissimo tempo”. Page ha detto che pensava che la registrazione aggiornata suonava “davvero potente” quando l’ha ascoltata per la prima volta: Ha ammesso: “Tutte le parti di chitarra che ricordo di aver fatto erano davvero tutte lì. Ho pensato che suonasse davvero solido, e tutti sono davvero in forma”.

La ristampa di uno storico disco

“Goats Head Soup”, uno degli album storici dei Rolling Stones, uscito originariamente nel 1973, verrà ripubblicato il prossimo 4 settembre in diversi formati, tra cui i due cofanetti in vinile. La ristampa di “Goats Head Soup” conterrò al suo interno il singolo già uscito “Living In A Ghost Town” e l’esibizione della band in You Can’t Always Get What You Want” nello special One World: Together at Home. Come suddetto, ci saranno 10 tracce bonus tra versioni alternative e alcuni pezzi inediti. Uno è “Living In A Ghost Town”, il secondo “Criss Cross” e l’altro è il già detto “Scarlet con Jimmy Page alla chitarra, senza dimenticare “All the cage”.

Recensioni?

Questa è musica che può provenire solo da buoni musicisti che si conoscono molto bene. Gli Stones hanno successo perché raramente dimenticano il loro scopo – la creazione di un dramma rock & roll. Sarà senza dubbio una delle esperienze musicali più ricche dell’anno”. Queste erano alcune delle recensioni del disco negli anni Settanta.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.