gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones, Mick Jagger è il cantante rock più pericoloso online

Mick Jagger è di fatto il cantante rock più pericoloso online. Vi sembrerà un po’ strano sentire e leggere questa notizia un po’ particolare, ma di fatto è così. Il celebre cantante e fondatore dei Rolling Stones Mick Jagger compare nella lista dei personaggi e celebrità del Regno Unito più pericolose da cercare online insieme a Ricky Gervais, Idris Elba e Graham Norton. Andiamo a vedere con precisione che cosa significa questa cosa dal momento che sembra qualcosa di incomprensibile. Tutto ciò è uscito dopo un particolare rapporto della società di sicurezza informatica McAfee, una delle più famose e quotate d’Europa. In questo caso Mick non c’entra direttamente.

La società di sicurezza informatica e il report

La società di sicurezza informatica McAfee avrebbe stilato infatti un report andando a vedere quali sono i nomi più cliccati online che possono nascondere dei virus. La parola precisa che ha usato la McAfee è, tradotta ovviamente, “Tana di coniglio Online”. Si tratta di una sorta di diffusore di virus e malware e al semplice click del mouse su una particolare voce di menu potrebbe infettare il computer dei peggiori virus. Ecco che la società di cyber security ha notato che il primo nome in testa ai nomi più usati dagli hacker è il conduttore televisivo inglese Graham Norton. Al secondo posto c’è poi Ricky Gervais, celebre attore e autore satirico e infine il celebre attore Tom Hardy, già candidato premio Oscar per “The Revenant”.

Le altre personalità famose coinvolte indirettamente

Mick Jagger è il cantante rock più pericoloso online in quanto è giunto alla quinta posizione. Dietro di lui ci sono nomi veramente altisonanti e che fanno parte del mondo della moda, dello spettacolo e ovviamente del cinema. Ci sono infatti personalità come Ruth Jones, Margot Robbie, Idris Elba, Kate Moss, Bella Hadid e Mary Berry. Ovviamente la colpa non è assolutamente dei vip in questione, ma di veri e propri criminali informatici, i cosiddetti hacker, disposti a tutto per cercare dati personali. Gli Hacker infatti fruttano il fascino dei consumatori per mandare poi la gente verso siti web pieni di spam e di virus.

Come vengono organizzati questi attacchi hacker

Gli hacker infatti sfruttano la popolarità del vip. Tra i gruppi hacker più pericolosi che sfruttano questo sistema pare essere una sorta di gruppo chiamato Ascybercontinue. Già l’anno scorso questo problema si era verificato inn maniera molto simile e pare che sia molto difficile cercare di bloccare questi attacchi hacker. I criminali informatici creano infatti dei siti falsi e ben indicizzati che sembrano assolutamente verosimili e paiono contenere informazioni e news relativamente a ciò che viene cliccato. I consumatori quindi cliccano senza sapere ma la colpa non è tutta loro.

Difficile risalire alla fonte del problema hacker

McAfee ha condotto la ricerca cercando i vari vip che avevano una dicitura in parte con diciture del tipo “torrent”, “mp3 gratuito” o “download pirate”. Facile da trovare ma molto difficile risalire all’origine del crimine. Pensate che l’anno scorso nella lista c’era pure Billie Eilish ma stavolta non è presente.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.