gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones, Mick Jagger: “ecco uno dei più grandi difetti della band in questi anni”

I Rolling Stones sono delle leggende indiscusse del Rock Classico. Il loro status gli ha permesso, nel corso degli anni, di porsi una spanna sopra il mondo delle critiche e delle severità degli addetti ai lavori. Questo, ha portato i membri della band a sviluppare un senso auto-critico particolarmente spiccato. Esuberanti ed inarrestabili, i membri degli Stones continuano a far parlare di sé, seppure in modo diverso rispetto all’indole irrequieta che mostravano nei primi anni e che, spesso, li ha portati sulle prime pagine dei quotidiani per eccessi e dissolutezze di cui si rendevano protagonisti.

Ad oggi, i Rolling Stones mostrano, giorno dopo giorno, di essere degli instancabili stacanovisti. La band ha rivelato, a più riprese negli scorsi anni, di essere unita grazie all’amore comune e smisurato per la musica. Dopotutto, i Rolling Stones sono una delle band più longeve di tutti i tempi. La leggendaria band capitanata da Mick Jagger ha subito non pochi contraccolpi durante gli anni; per lo più dovuti alle personalità esplosive dei membri del gruppo. Ciò nonostante, gli Stones sono ancora insieme, dopo oltre 50 anni e, di recente hanno anche annunciato l’uscita di un nuovo album.

Negli ultimi mesi, i Rolling Stones hanno fatto molto parlare di sé, tornando sotto i riflettori dopo aver rilasciato alcuni brani rimasti inediti per anni, come Scarlet, che vede la partecipazione di Jimmy Page. In quest’articolo, però, riportiamo le parole di Mick Jagger che ha definito i Rolling Stones pigri, a dispetto delle straordinarie premesse fatte; vediamo cosa ha spinto Jagger a trarre queste conclusioni sulla sua band.

Perché Mick Jagger ha definito pigri i Rolling Stones?

Mick Jagger ha ammesso che i suoi Rolling Stones siano stati pigri in passato. In particolare, Jagger ha giustificato le sue parole riferendosi alle tracce rimaste fino ad oggi inedite e incise nel 1973. Il cantante, ormai veterano del Rock, ha rivelato di essere stato per lungo tempo contrario alla rinascita delle tre canzoni rimaste in archivio; pensando che fossero finite nel dimenticatoio poiché non abbastanza valide. Jagger ha, poi, aggiunto di aver avuto modo di cambiare idea.

 

Nel corso di una recente intervista rilasciata per Rolling Stone, Jagger ha motivato le sue conclusioni, dicendo: “Mi hanno ricordato delle tracce rimaste inedite. Ricordo di aver pensato ‘Oh No’. Per me i brani in archivio sono sempre stati sinonimo di grandi lavori da fare. Si tratta di cose che, in linea di massima, non ti piacevano e non hai avuto intenzione di finire. Ho sempre avuto una certa avversione nei loro confronti. Poi, però, ho iniziato ad ascoltarli e ho pensato che non fossero niente male. Non so come mai non li abbiamo mai finiti, credo che siamo semplicemente stati molto pigri”. Le parole di Mick Jagger avranno sicuramente colpito i fan più sfegatati degli Stones che hanno apprezzato in modo particolare le recenti uscite della band.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)