gtag('config', 'UA-102787715-1');

Sable Starr: la storia della Groupie che fece impazzire Iggy Pop

Abbiamo tutti sentito parlare delle storie oscure del Rock N’Roll relative all’ambiente sociale nel quale il genere tendeva ad immergersi. Gli stereotipi creatisi dietro il mondo del Rock, relativi ad alcool, droghe e controverse esperienze sessuali derivano, il più delle volte, da aneddoti singolari raccontati dalle superstar dei primi anni ’70. All’epoca, le Groupies giocavano un ruolo importante all’interno di queste cerchie. Sable Starr era una di quelle.

Il suo fascino era irresistibile, tanto da diventare in poco tempo una delle “Baby Groupies” più conosciute. Le Baby Groupies erano una delle declinazioni di questo strano mondo. Ragazze particolarmente giovani quanto provocanti. Avendo vissuto molteplici esperienze con i più grandi nomi della scena Rock di quegli anni, la vita di Sable Starr rappresenta un punto di riferimento per fare chiarezza sulle appassionanti storie che coinvolgono il controverso mondo del Rock.

Sable Starr, all’anagrafe Sable Hay Shields, nacque nel 1957 da una famiglia ricca di Los Angeles. La giovane diede inizio alla sua vita sessuale a soli 12 anni. Sable perse la verginità passando una notte in compagnia del chitarrista degli Spirit, Randy California. A soli 14 anni, un’amica la invitò al Whiskey A Go Go dove la giovanissima Sable cominciò la sua carriera da Baby Groupie. Starr divenne una delle prime Baby Groupie a trascorrere le sue notti nei night club Hollywoodiani.

La personalità controversa di Sable Starr

Il marchio di fabbrica della Regina delle Groupies non veniva solo dai suoi outfit succinti. La sua figura piccola e slanciata mista ai suoi capelli ricci e biondi, costruirono la sua inconfondibile immagine. In alcune interviste rilasciate per riviste Pop dell’epoca, Sable Starr spiegò di essersi sempre sentita brutta o, almeno, fino ai 15 anni, quando decise di subire un’operazione di chirurgia plastica al naso, con la quale potersi sentire più sicura di sé. Riferendosi alla sua personalità, Sable si è sempre considerata una ragazza difficile con la quale intraprendere un rapporto, aggiungendo essere solita mettersi nei guai.

Nella biografia dei Led Zeppelin di Barney Hoskyns del 2012, Trampled Under Foot; la Starr aggiunse di non aver mai pensato a cosa essere dopo i 14 anni, ignorando totalmente cosa sarebbe accaduto negli anni successivi. A 15 anni, Sable Starr conobbe Johnny Thunders dei New York Dolls che, secondo lei, diede una svolta alla sua vita. Nel corso di un’intervista per ZigZag Magazine, la Rockstar ricorda la sua relazione con la Groupie: “Ho conosciuto Sable quando lei aveva 15 anni e io 18. La rimandai a casa da New York mentre noi continuavamo il tour. Al nostro ritorno la polizia la stava cercando ovunque, sembrava sparita.

Dopo essere scappata di casa per vivere a New York col suo amato, sua madre denunciò l’entourage dei New York Dolls, accusandolo del rapimento della ragazza. Dopo quel momento, la coppia ha cominciato a riscontrare non pochi problemi  nella loro relazione; alcuni dei quali relativi all’abuso di droghe ed al comportamento violento di Johnny Thunders. Come se non bastasse, Sable era incinta, spingendo Johnny a voler tenere il bambino. Starr rifiutò le sue proposte, lo lasciò ed abortì quasi immediatamente. La giovane spiegò i retroscena tossici della sua relazione nel corso di un’intervista affermando che il comportamento di Thunders tendesse ad annullare la sua personalità: “Provò a distruggermi. Dopo essere stato con lui, non riuscivo più a capire chi fossi, era come se Sable Starr non esistesse più”.

Nel corso degli anni, sono girate molte voci secondo le quali Sable Starr avesse avuto rapporti con tutti i più grandi nomi del Rock degli anni ’70. Pareva che i Led Zeppelin fossero i suoi preferiti. In particolare Robert Plant e Jimmy Page. Lori Mattix era una delle sue amiche groupie. La giovane una volta dichiarò che Sable l’avesse minacciata di morte se avesse provato a toccare il chitarrista degli Zep.

Il tragico epilogo di Sable Starr

La sua notorietà crebbe a dismisura, giorno dopo giorno. Ogni volta che arrivava una nuova celebrità a Los Angeles, Sable sapeva cosa avrebbe dovuto fare per conoscerla. Ron Asheton scrisse insieme ad Iggy Pop i grandi successi degli Stooges e ricorda la prima volta in cui ha incontrato Sable, spiegando che la giovane avesse una presenza davvero piacevole e che, prima di stare con lui, fosse una delle groupie di Iggy. Sembrerebbe che quest’ultimo abbia particolarmente apprezzato i momenti con Sable Starr. Più tardi, infatti, le dedicherà la canzone del 1996 Look Away nella quale riassume le dinamiche della sua relazione con lei.

Nel corso della sua fervida e colorita carriera, Sable Starr ha raccolto anche alcuni nemici. Sono, infatti, famosi, i suoi diverbi con Bianca Jagger avvenuti poco dopo il suo matrimonio con la star frontman dei Rolling Stones, Mick. Comunque sia, la vita da groupie di Sable culminò all’inizio degli anni’80. Morì in circostanze tragiche, nel 2009, a 51 anni, vittima di un tumore al cervello. La vita di Sable può essere considerata come la rappresentazione del lato più recondito del mondo della musica degli anni ’70. In ogni caso, la Starr può essere ampiamente considerata un’icona Pop del femminismo dei suoi anni, avendo dato inizio alla sua carriera da groupie a soli 12 anni, dimostrando forza e fermezza nei suoi contrasti con la famiglia e, tenendo in pugno alcune delle personalità più dure ed emblematiche della storia del Rock.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)