gtag('config', 'UA-102787715-1');

Scioglimento U2: la dichiarazione che spiazza i fan

La carriera ricca di successi della band irlandese

La notizia dello scioglimento U2 ha spazziato in tantissimi. La dichiarazione di Bono, arrivata al termine dell‘Experience + Innocence Tour a Berlino, non lascia spazio a troppe interpretazioni. E’ bastata la semplice dichiarazione «Siamo in giro da parecchio tempo. Facciamo questo mestiere da 40 anni, ora ce ne andremo…» pronunciata direttamente sul palco della capitale tedesca a lasciare in molti con l’amaro in bocca, ma non solo.

Tra chi se lo aspettava e chi, invece, guarda alla possibilità con tanto timore, c’è di mezzo un abisso rappresentato dalla carriera ricca di successi della band irlandese. Una carriera che ha portato gli U2 nell’OIimpo della musica, attraverso il proprio importantissimo contributo nella storia della musica. Una carriera che, se riassunta in numeri o statistiche, fa venire i capogiri e che potrebbe interrompersi dopo quattro decenni.

Lo scioglimento U2 già previsto dagli addetti ai lavori

Se da un lato, però, la possibilità dello scioglimento U2 ha spiazzato la maggior parte dei fan, sono molti anche coloro che non sono rimasti spiazzati dopo le affermazioni di Bono Vox. Per diversi motivi: la band è ormai molto longeva, e gli anni di attività musicale sono quaranta. Di conseguenza, sarebbe sbagliato aspettarsi che gli irlandesi non abbiano bisogno almeno di una lunga pausa.

Tra gli addetti ai lavori, inoltre, un altro punto della questione non ha mai fatto titubare circa la possibilità di uno scioglimento. Nel 2008, infatti, la band sottoscrisse un accordo “a 360°” con Live Nation, per la gestione delle attività. Il decennale ciclo ha portato a due fasi nello specifico, che precedono e seguono l’acquisto di Principle (società di management) che Maverick (appartenente a Guy Oseary, che divenne, poi, manager della band dopo il ritiro di Paul McGuinness).

Insomma, i cinque anni successivi a questi grandi accordi commerciali hanno portato a 3 tour, 2 nuovi album e una ristampa: al termine di un processo – anche economico – così importante, la fine della carriera sembra essere la giusta fine.

In arrivo molte novità

Nonostante la prospettiva di sciogliemento U2, sono in arrivo molte novità da parte della band irlandese, che potrebbe così coronare al meglio la fine della propria carriera. La prima ci sarà il 23 novembre: “Hold me, Thrill Me, Kiss Me, Kill Me” uscirà in vinile. In data da stabilirsi, inoltre, usciranno anche il DVD-film del The Joshua Tree Tour (registrato nel 2017 e curato da Anton Corbijn) e un’edizione rimasterizzata di “Rattle And Hum”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.