gtag('config', 'UA-102787715-1');

Sex Pistols, come la band ha cambiato il mondo della musica grazie ad un concerto

Nell’ambito dei nostri articoli abbiamo, spesso, preso in considerazione la realtà dei Sex Pistols attraverso tutti i possibili collegamenti che potessero essere effettuati con le dinamiche della musica e del rock in generale; che si trattasse di un collegamento con rockstar o della musica della formazione, gli elementi caratterizzanti dei Sex Pistols. La risultante dei nostri discorsi porta a considerare che, per quanto la band non godesse di una qualità tale da portarla alla celebrità, il suo atteggiamento fu determinante nella storia della musica. Vogliamo parlarvi del concerto dei Sex Pistols a Manchester, che è stato in grado di cambiare la storia del punk. 

Il concerto dei Sex Pistols che ha cambiato la storia del punk

Il concerto dei Sex Pistols che vi abbiamo precedentemente accennato si è verificato il 4 giugno del 1976, nel Lesser Free Trade Hall di Manchester. Per quanto il concerto abbia avuto una portata incredibilmente minima, con circa 40 spettatori presenti, è stato in grado di definire la storia del punk, attraverso quelle determinazioni su cui è stato strutturato e che ha portato la band di Johnny Rotten e Syd Vicious a diventare celebre nella storia del punk. La band, così come gli organizzatori dell’evento sapevano perfettamente, non poteva offrire una grande qualità sul palco, ma sapeva accompagnare all’ambito sonoro quello personalistico e caratteriale.

L’irriverenza e l’atteggiamento della band, in una cultura come quella britannica, sono state le matrici fondamentali del grande successo della stessa; oltre tutto, tra i 40 presenti ci sono stati non soltanto coloro che hanno avuto modo di assistere al crescente fenomeno, ma anche futuri musicisti che hanno ottenuto una pregevole ispirazione. Facciamo fatica a pensare a una realtà comprensiva di Buzzcocks e The Smiths, se non fosse per loro stato possibile assistere al concerto dei Sex Pistols a Manchester. 

Le dichiarazioni di Morrissey sul concerto dei Sex Pistols a Manchester

L’importanza del concerto dei Sex Pistols a Manchester c’è stata su più livelli concettuali che potremmo prendere in considerazione, e che ci portano a parlare del fatto che questo concerto stesso sia stato in grado di cambiare la storia del punk in generale. Se da un lato, infatti, il concerto stesso ha caratterizzato uno stimolo per persone che cercarono, da quel momento in poi, di dedicarsi all’arte e alla musica in generale, dall’altro questo evento stesso è stato incredibilmente fondamentale per la sua definizione culturale, sottolineata – tra gli altri – da Morrissey, lo storico leader de The Smiths.

In particolar modo, il cantante ha spiegato quanto segue: “L’atteggiamento e l’autoaffermazione del cantante ed esibizionista dei Sex Pistols, Johnny Rotten, può essere paragonato sia a Iggy Pop che a David Johansen nel loro periodo di massimo splendore. I Sex Pistols sembrano molto newyorkesi ed è bello vedere che gli inglesi hanno prodotto una band in grado di produrre l’atmosfera creata dai The New York Dolls e dai loro numerosi imitatori, anche se forse è troppo tardi. Mi piacerebbe vedere i Pistols realizzarla. Forse potranno permettersi qualche vestito che non faccia sembrare che abbiano dormito”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.