gtag('config', 'UA-102787715-1');

Sharon Osbourne: “vi svelo dove nascondeva le droghe e l’alcool Ozzy”

Se dovessimo raccontare tutte le vicende di Ozzy Osbourne legate all’alcool e alle droghe, ne verrebbe fuori un romanzo. Essere la signora Osbourne non dev’essere affatto un compito facile, nonostante ciò Sharon è sempre rimasta a fianco a suo marito, nel bene e nel male.

Sharon Osbourne: “Ozzy nascondeva i suoi alcolici e le sue pillole a casa mia”

Gli anni bui di Ozzy Osbourne sono ormai lontani e ora, sua moglie, non ha problemi a parlare e ricordare quei momenti difficili. Sharon Osbourne, in un’intervista per The Talk, ha raccontato: “Ozzy molto spesso nascondeva i suoi alcolici e le sue pillole a casa mia. Passavo ore ed ore a cercarle. Un giorno mise delle bottiglie nel forno, sapeva benissimo che non lo usavo mai.” Ha spiegato la moglie del principe delle tenebre, aggiungendo: “Le pasticche invece le nascondeva nei calzini. Praticamente facevo dei blitz notturni e gli sequestravo tutto. A volte passavo intere settimane a frugare nel guardaroba”

Il ruolo fondamentale di Sharon nella famiglia Osbourne

Sharon ha sempre svolto un ruolo fondamentale nella famiglia Osbourne. Oltre al marito, infatti, anche i figli hanno avuto a che fare con le droghe: sfortunatamente però Ozzy era troppo impegnato a badare alle sue dipendenze per seguire i figli. Non troppo tempo fa il principe delle tenebre, parlando della moglie, ha ammesso: “In quel periodo avevo la testa altrove. Durante le riprese di ‘The Osbournes’ bevevo in continuazione. Mi rinchiudevo in me stesso e mia moglie doveva fare da madre e da padre per i nostri figli.”

John Michael Ozzy Osbourne, ormai 71 enne, ha abbandonato certe brutte abitudini e, questo, è merito anche dei suoi figli: “Un giorno urlai contro mio figlio Jack: ‘perché, perché devi drogarti? Non hai mai dovuto lavorare, non ti ho mai fatto mancare nulla, hai sempre avuto tutto!’ Lui mi fermò e disse semplicemente: ‘Provaci tu a desiderare un padre.’ Ecco perché ora devo assolutamente rimanere sobrio, per badare finalmente ai miei figli.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)