gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slayer, Gary Holt: “Ecco perchè il rap è diventato così celebre”

In occasione di una delle sue ultime interviste, Gary Holt, leggenda degli Slayer, ha avuto modo di parlare non soltanto della sua musica, ma anche del suo passato e della sua carriera. In una parentesi piuttosto importante, lo stesso ha avuto modo di affrontare una tematica che risulta essere particolarmente diffusa negli ultimi anni, e che riguarda lo sviluppo del rap e dei suoi sottogeneri, ormai divenuti incredibilmente celebri nell’ambito della musica contemporanea. Prendendo in considerazione le dichiarazioni dello stesso, vogliamo sottolineare qual è il motivo che ha portato il rap a divenire così celebre, imponendosi come canone principale di una tipologia di musica che ormai ha un successo dilagante.

Qual è il motivo del successo del rap per Gary Holt

Parlando senza mezzi termini nell’ambito della sua intervista, Gary Holt ha spiegato che le sue dichiarazioni non sono dettate da una mancata sopportazione nei confronti del genere stesso, anzi; il rap – soprattutto se di vecchia scuola – è molto apprezzato dal chitarrista statunitense, che ha spiegato: “Mi piace il rap della vecchia scuola, forse sto mostrando solo la mia età, ai miei tempi i rapper erano soliti avere il ritmo, in realtà erano funky. Ora, cazzo… non sono neanche a tempo, non fanno nemmeno rime. E’ un casino.”

Poi, rivolgendosi ad un fan presente, ha provocato i trapper contemporanei, dicendo: “Senti, sei un giovane ragazzo, giusto? Vuoi una carriera nella musica? Vatti a tatuare quella fottuta faccia. Sarai una fottuta star del rap! […] La mia teoria sul perché il rap è la forma di musica numero uno in America adesso è perché ci sono i social media. Rappers, e sono amico di alcuni e ne amo molti, sono soliti a dire: “Guarda cosa ho, guarda i miei diamanti…” “Ho visto un articolo di cronaca – si trattava di un rapper di 18 anni che ha comprato una Rolls-Royce in modo da poter spaccare il parabrezza e metterlo su Instagram“. Va bene, sei un fottuto stronzo , sei stupido, e spero che tu finisca i soldi e che tu stia succhiando il cazzo dietro un cassonetto per soldi dopo. Quindi, fottiti. “

Gary Holt e la sua maglietta contro le Kardashian

Se in passato Gary Holt era diventato protagonista di polemiche per la sua maglietta contro le Kardashian – Kill The Kardashians – le sue dichiarazioni hanno assunto un tono del tutto differente; il chitarrista ha spiegato quanto segue: “Non è quello che pensa la tua mente schifosa. Non l’avrei ferita. Sai, non odio i Kardashian. No, non lo so. Odio le persone che li hanno resi famosi – noi. Odio il fatto che le persone siano così innamorate e semplicemente affascinate dai gloriosi stili di vita dei ricchi e famosi che li eleverebbero a questo status. … Guarda le labbra naturali di Kylie Jenner e guarda quei palloncini che ha adesso. Va bene, è davvero ridicolo. È brutta. Sembri brutta. Mi dispiace, trovo la bellezza nelle cose naturali. Non penso che un ratto creato da un laboratorio sia attraente.”

Infine: “Siate voi stessi. Siamo metallari, giusto? Trovo la bellezza nei mostri e nei reietti del mondo, ed è questo che ci rende noi. E nel momento in cui ci uniamo e ci riuniremo assieme ci riprenderemo questa fottuta musica!”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.