gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slipknot: Corey Taylor mette all’asta le sue chitarre per beneficenza

Spesso accade che oggetti appartenuti a cantanti o strumentisti vengano messi all’asta per essere acquistate a cifre esorbitanti. Alle volte, in percentuale minore, i proprietari decidono di devolvere il ricavato dell’asta in beneficenza. In questo periodo di emergenza fortunatamente molti artisti, musicali e non, hanno deciso di devolvere denaro ad associazioni coinvolte alla lotta al Covid-19. Ne abbiamo avuto un esempio con Lady Gaga che ha organizzato “Together at home”, coinvolgendo molte figure di spicco nell’industria discografica odierna o, guardando nel nostro paese, Fedez ha organizzato una raccolta fondi insieme alla moglie Chiara Ferragni.

L’iniziativa di Corey Taylor

Una ulteriore iniziativa è stata recentemente annunciata da Corey Taylor, cantante degli Slipknot e degli Stone Sour. Taylor ha infatti comunicato, tramite il suo profilo Twitter, l’intenzione di mettere all’asta su eBay ben tredici chitarre e bassi da lui autografate. Le chitarre messe in vendita sono di tutti i tipi: elettriche,  acustiche e semiacustiche. L’asta in questione è già iniziata e si concluderà giovedì 7 Maggio. L’obbiettivo ovviamente è quello di raccogliere più fondi possibili per cercare di dare una mano per la lotta al Corona virus.

Le chitarre di Corey Taylor

Entrando più nello specifico, possiamo vedere che tra le chitarre che Corey Taylor ha deciso di mettere all’asta ci sono: una Gibson Signature Dave Grohl blu perla edizione limitata (la numero 87), una Gibson Classic Less Paul color oro. Tutti i proventi di quest’asta benefica verranno devoluti all’associazione denominata “Direct Relief”, che è impegnata a fornire materiale medico essenziale e fondamentale agli operatori sanitari di tutto il mondo.

Slipknot: riprogrammati i concerti

Come sappiamo l’emergenza Corona Virus ci costringe all’isolamento ed ad evitare assolutamente situazioni che coinvolgono molte persone, i famosi assembramenti. Gli eventi sociali conseguentemente a ciò sono stati annullati, in primis i concerti. Anche gli Slimpkot si sono visti costretti ha riprogrammare gli eventi che li vedevano protagonisti, in particolare il festival Knotfest in Giappone, che avrebbe visto la band impegnata tra poco, in condizioni di normalità.

Slipknot: festival Knotfest in Giappone

A seguito della riprogrammazione sopracitata le giornate che vedranno impegnati gli Slipknot sul palco del festival Knofest in Giappone sono quelle del 10 e dell’11 Gennaio 2021, sperando che per allora la situazione si sia stabilizzata e si sia tornati alla vita ed alla normalità pre-virus. Durante quelle giornate la band condividerà la scena con artisti di grande rilievo: Marilyn Manson, Crossfaith, Suicide Silence, Anthrax, Babymetal e Man With A Mission.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com