gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slipknot: Quella volta che Corey Taylor rischiò la bancarotta per…

Il frontman degli Slipknot e Stone Sour, Corey Taylor, rappresenta, ormai, un caposaldo del panorama musicale moderno. Il suo apporto sulle scene contemporanee è profondissimo. Lo dimostra l’elevato numero di progetti in cui è coinvolto e, l’impressionante ammontare di successi travolgenti che l’hanno visto come protagonista. Sin dal suo insediamento nei Nove del Nodo, la band originaria di Des Moines, nello stato dell’Iowa, ha conosciuto il successo internazionale; infiammando i palchi più importanti del mondo. Viste le premesse, a dir poco sbalorditive, siamo naturalmente portati a pensare che l’artista sia un assoluto genio musicale. Ciò in cui Corey Taylor non ha mai eccelso, sono gli investimenti, arrivando addirittura a sfiorare la bancarotta.

In quest’articolo, abbiamo riportato le recenti parole del leggendario cantante di Miracles e ‘Til We Die, riguardo alcuni pericolosi investimenti fatti in passato. Ultimamente, Corey Taylor si è espresso ai microfoni di Men’s Health, riguardo i peggiori acquisti che abbia mai fatto. Il carismatico frontman ha, inizialmente, rivelato di aver investito molti soldi nell’acquisto di un salone di tatuaggi gestito da un suo amico. Taylor si è detto inizialmente entusiasta dell’iniziativa, essendo un amante di quel tipo di arte, ma quando ha scoperto che il negozio si trovasse nel bel mezzo del nulla, ha compreso quasi subito di aver gettato via una grossa somma di denaro. Sebbene si sia trattato di un investimento avventato, non è stato questo a portare Corey Taylor quasi alla bancarotta.

Corey Taylor: “Ecco come ho rischiato la bancarotta”

Andando avanti con il colloquio, il cantante ha rivelato qual è stato, per lui, l’investimento più critico in cui sia mai stato coinvolto, dicendo: “Un parente mi convinse ad investire nei negozi d’animali. In particolare, avrei dovuto gestire le forniture alimentari per i pesciolini in vendita nei negozi della zona. Parliamo di un giro immenso. Dopodiché, Taylor ha continuato: “Inutile dire che le mie dipendenze presero il sopravvento e l’intera operazione finì per sfuggirmi di mano. Rischiai di far morire tutti gli animali di cui avrei dovuto, indirettamente, prendermi cura. Poi arrivò il momento di pagare le tasse e, sinceramente, ero completamente ignaro del mucchio di soldi che avrei dovuto tenere da parte per questo tipo di spese.

Per fortuna, sebbene Corey Taylor sia arrivato vicinissimo alla bancarotta, qualcuno è riuscito a soccorrerlo per tempo. A spiegarlo, è stato lo stesso cantante che ha concluso riguardo l’argomento dicendo: “Sono riuscito a trovare un ottimo contabile, un commercialista molto meticoloso. Siamo riusciti ad attraversare tutti gli step che mi avrebbero fatto uscire dalla situazione scomoda in cui mi ritrovavo. Mi piace pensare di aver imparato una costosissima lezione di vita. L’altra faccia della medaglia, ha visto Taylor intento a parlare delle sue grandi passioni oltre la musica e dei migliori acquisti che ha fatto in quell’ambito. In particolare, il cantante ha chiuso la sua intervista dicendo: “Le cose migliori che ho deciso di comprare nel corso degli anni sono un flipper di Spider Man e un casco di Boba Fett originale, firmato dal creatore di Star Wars, George Lucas. Il denaro investito in alcune proprietà, poi, si è rivelato ben speso e ne sono felice”.

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)