Smells Like Teen Spirit: com’è nato il capolavoro dei Nirvana

Smells Like Teen Spirit: capolavoro o solo prodotto commerciale?

Il grande capolavoro dei Nirvana dal punto di vista numerico è anche una delle canzoni più contestate della band. A dire il vero, molti degli amanti della band preferiscono gli altri album a Nevermind, e qualsiasi altra canzone a Smells Like Teen Spirit. Oggi, il singolo che ha ottenuto il più grande successo di tutti quelli della band compie 27 anni, essendo stato pubblicato il 10 settembre 1991.

E a proposito di quella contestazione e quello scontro, è innegabile che sia esistita e esista ancora; in molti definiscono la canzone un mero prodotto commerciale, altri un capolavoro. C’è a chi non piace e chi la ritiene tra i baluardi della musica. Insomma, l’opinione oscilla tra il capolavoro e il prodotto commerciale. Comunque lo si voglia chiamare, vogliamo approfondire la storia del pezzo. Sia per quanto riguarda il nome, sia per quanto riguarda le sonorità.

Com’è nata Smells Like Teen Spirit

Tutti conoscono la storia della famosa notte di alcol e illegalità trascorsa da Kurt Cobain insieme a Kathleen Hanna, amica dello statunitense e leader della band Bikini Kill. I due decisero di trascorrere la notte nel segno dell’alcolismo e la donna – ormai già in preda allo stesso – prese una bomboletta spray e scrisse, su di un muro, una frase che Kurt Cobain sbagliò ad interpretare: “Kurt Smells Like Teen Spirit”. La traduzione in italiano (Kurt odora di Teen Spirit) fu compresa male dal leader dei Nirvana: il teen spirit non era lo spirito rivoluzionario e giovanile, come pensava cobain, ma un profumo chiamato proprio in questo nome. Il leader della band scoprì la verità solo dopo la pubblicazione e il successo del brano.

Quanto, invece, al riff del brano. Esso ha un’altra storia degna di essere raccontata. Quando Kurt fece ascoltare il riff del brano (semplice e memorabile) al bassista Novoselic, quest’ultimo lo liquidò come ridicolo. Di tutta risposta il cantante statunitense obbligò gli altri membri della band a suonare per ore e ore lo stesso: Novoselic allora accettò il suo utilizzo, a patto che fosse rallentato. 

Dal “plagio” al grande successo

Nessuna accusa e nessun tentativo di svalutazione: se parliamo di plagio utilizzando le virgolette è perchè richiamiamo una dichiarazione da parte di Kurt Cobain. Fu lo stesso leader dei Nirvana, infatti, a dichiarare che Smells Like Teen Spirit e le sue sonorità nacquero per un tentativo di plagio dei Pixies, band statunitense amata dal nativo di Aberdeen.

Non che i Nirvana volessero copiare la alternative rock band, ma si voleva cercare di creare un successo affine e molto simile in molti aspetti. Ciò disse Kurt Cobain: “Stavo provando a scrivere la perfetta canzone pop. Fondamentalmente stavo provando a plagiare i Pixies”. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.