Smells Like Teen Spirit: l’inno che ha segnato un’intera generazione compie 28 anni

Quando pensiamo ai Nirvana una delle prima cose che ci viene in mente è Smells Like Teen Spirit: probabilmente uno dei singoli più famosi della storia del rock. Ed oggi, quell’inno che ha segnato un’intera generazione, compie 28 anni.

Kurt Cobain non amava particolarmente Smells Like Teen Spirit

Smells Like Teen Spirit, prima traccia del celebre album Nevermind, è senza ombra di dubbio il cavallo di battaglia dei Nirvana. Tuttavia, lo storico frontman della band Kurt Cobain, non la pensava esattamente cosi: “Non capisco perché siano tutti cosi concentrati su quella canzone. Probabilmente perchè l’hanno vista su MTV un milione di volte. Ci sono tantissime altre canzoni che ho scritto che sono ugualmente buone, se non migliori. Come ad esempio Drain You.” Il brano era un vero e proprio grido di guerra, ma il frontman dei Nirvana odiava la strumentalizzazione delle sue canzoni.

L’influenza dei Pixies su Kurt Cobain

Le iniziali intenzioni di Kurt Cobain erano quelle di creare un brano molto vicino al sound dei Pixies. Non che i Nirvana volessero copiare altre band, semplicemente stavano cercando di orientare la loro musica verso nuove direzioni: “Stavo cercando di scrivere la canzone pop per eccellenza. In sintesi stavo provando a plagiare i Pixies. La prima volta che li ho ascoltati mi sono sentito così legato a loro che avrei potuto far parte della band”, ha confessato una volta il cantautore di Aberdeen.

Per il bassista Novoselic il riff del brano era a dir poco banale

Veniamo, ora, al riff del brano. Quando Kurt Cobain fece ascoltare il riff di Smells Like Teen Spirit al bassista Krist Novoselic, questo lo bocciò, ritenendolo banale e ridicolo. Di tutta risposta il frontman della band costrinse tutti i membri a ripetere lo stesso ritornello per ore ed ore. Fu proprio durante questa lunghissima seduta di registrazione che il bassista pensò di rallentarne il tempo, fino a giungere al riff che noi tutti conosciamo.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)